Apri il menu principale
Morgan Motor Company
Logo
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione1909
Fondata daH.F.S. Morgan
Sede principaleMalvern, Inghilterra, UK
GruppoInvestindustrial
Settorecasa automobilistica
Prodottiautovetture
Fatturato20 milioni GBP (stimato)
Dipendenti155
Sito web

La Morgan Motor Company è una storica casa automobilistica britannica fondata da Henry Frederick Stanley Morgan nel 1909. Si tratta di un atelier che realizza artigianalmente un piccolo numero di vetture sportive dalla linea rétro, quest'ultima ispirata al design dei modelli prodotti nel 1936. Nel marzo del 2019 la maggioranza di Morgan Motor Company è rilevata dal gruppo italiano Investindustrial.

Indice

Produzione del passatoModifica

 
Una Morgan Three Wheeler

La Morgan concentrò la sua produzione iniziale sui modelli a tre ruote, costruendo un'economica vettura con telaio tubolare, con motori JAP di derivazione motociclistica e dotata di un innovativo sistema di sospensioni utilizzato tuttora. Nel 1935 la crisi del mercato costrinse la piccola azienda a convertirsi alle quattro ruote.

Venne così costruita la 4/4 che rimase in commercio fino al dopoguerra. Nel 1950 venne presentata la Plus Four, una cabriolet dotata di motore Triumph che sostituì la 4/4. La produzione delle tre ruote venne interrotta definitivamente nel 1952. Nel 1954 morì Henry Frederick Stanley Morgan sostituito alla guida dell'azienda dal figlio Charles. Dal 1968 venne prodotta la Morgan Plus 8 che restò in catalogo per 36 anni, fino al 2004.

Produzione recenteModifica

Nel 2000 è stata commercializzata la Aero 8, una potente auto sportiva dalla linea rétro dotata di propulsore 4.4 di origine BMW. Nel 2005 è stata prodotta in soli 100 esemplari la Aeromax, dotata di 367 CV ed in grado di superare i 270 km/h.

Al salone di Ginevra del 2008 è stato presentato anche un prototipo (LIFEcar) dotato di propulsione ad idrogeno, mentre al Concorso d'eleganza Villa d'Este 2009 è stata presentata la Aero SuperSports.

ModelliModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN261902327