Apri il menu principale

I movimenti studenteschi a Trento iniziarono intorno agli anni '60 (1960-1970).

Cenni storiciModifica

Fra gli altri vi presero parte Renato Curcio e Margherita Cagol (fondatori delle Brigate Rosse), Mauro Rostagno e Giorgio Pietrostefani (fondatori di Lotta Continua), Marco Boato e Adriano Sofri. A cui si frapposero professori come Francesco Alberoni, Giorgio Galli, Beniamino Andreatta. Il 24 gennaio 1966 e poi ad ottobre, viene occupata la Facoltà di Sociologia (data entrata nella storia italiana in quanto fu la prima volta che un'Università venne occupata dagli studenti).

L'alluvione del 1966 interruppe il movimento per l'aiuto che i ragazzi poterono offrire alle aree più colpite.