Museo d'arte della provincia di Nuoro

museo italiano
MAN - Museo d'arte provincia di Nuoro
Nuoro, man, 01.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàNuoro
Indirizzovia Sebastiano Satta, 15 e Carrera Bustianu Satta, 15
Coordinate40°19′19.74″N 9°19′56.04″E / 40.322149°N 9.332233°E40.322149; 9.332233
Caratteristiche
TipoArte contemporanea, Arte moderna
Istituzione1999
Apertura1999
Sito web

Il MAN - Museo d'arte della provincia di Nuoro è un museo di Nuoro.

StoriaModifica

Il MAN apre al pubblico nel 1999 all'interno di un edificio degli anni venti, già sede dell'Istituzione provinciale, situato tra le arterie del centro storico di Nuoro. Fino al 2003 è inserito come ufficio all'interno del settore cultura dell'amministrazione provinciale. Il primo nucleo della collezione nasce dall'accorpamento di alcune raccolte pubbliche (Provincia, Comune, Ente provinciale per il turismo, Camera di commercio). L'idea di una pinacoteca provinciale trova presto sviluppo in un progetto museale[1]. La collezione si arricchisce di nuove acquisizioni e l'attività si estende al contesto territoriale. Nel 2004 il museo acquisisce autonomia gestionale, strutturandosi come Istituzione senza personalità giuridica, ed entra a fare parte di Amaci, l'Associazione nazionale dei musei d'arte contemporanea.

EsposizioneModifica

Il Museo ha organizzato mostre di rilievo di artisti italiani e internazionali contemporanei.[1]

Esposizione permanenteModifica

La collezione del MAN annovera dipinti di autori della storia dell'arte sarda, tra i quali Edina Altara, Antonio Ballero, Giuseppe Biasi, Francesco Ciusa, Mario Delitala, Carmelo Floris, Maria Lai, Mauro Manca, Costantino Nivola, Salvatore Fancello e Giovanni Pintori.[1][2]

NoteModifica

  1. ^ a b c Nuoro, Man - Museo d'Arte della provincia di Nuoro, su Sardegna Cultura. URL consultato l'11 agosto 2021.
  2. ^ MAN - Museo d'Arte, su SardegnaTurismo - Sito ufficiale del turismo della Regione Sardegna, 20 novembre 2015. URL consultato l'11 agosto 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN141335088 · ISNI (EN0000 0001 2170 9404 · LCCN (ENnr2001029925 · BNF (FRcb16154124f (data) · BNE (ESXX260967 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr2001029925