Apri il menu principale
Museo nazionale danese
Nationalmuseets segl 1893.png
Nationalmuseet kbh.jpg
Ubicazione
StatoDanimarca Danimarca
LocalitàCopenaghen
IndirizzoFrederiksholms Kanal 12
Caratteristiche
TipoStorico
DirettoreRane Willerslev
Sito web

Coordinate: 55°40′29″N 12°34′29″E / 55.674722°N 12.574722°E55.674722; 12.574722

Il Museo nazionale danese è un centro di conservazione dedicato alla storia della civiltà danese messa a confronto con altre civiltà e si trova a Copenaghen.

Indice

L'edificioModifica

Palazzo rococò edificato nel 1743-44 da Nicolai Eigtved come abitazione di Federico V.

Le collezioniModifica

Il piano terra mostra reperti dalla preistoria fino circa al 1000. Affascinante è la sala delle rune, che riporta diversi sassoni con sopra incise le rune, appunto. Si prosegue con armi, monili, imbarcazioni, spaccati e ricostruzioni di villaggi e via dicendo. Al primo piano, invece, c'è la sezione dedicata al medioevo-rinascimento.

Al secondo piano c'è la sezione che copre il periodo dal '600 al 2000. È molto ben fatta, grazie a un percorso che mostra ricostruzioni di stanze e case tipiche di ogni epoca, gli oggetti della vita quotidiana della gente comune, la storia dei grandi personaggi, passando attraverso i vari sovrani, l'occupazione nazista della seconda guerra mondiale, il boom tecnologico e via dicendo. Si articola in sei sezioni.

Preistoria daneseModifica

 
Figura maschile in legno di quercia. 600 a.C.

Tra i pezzi esposti più noti figurano il Carro solare di Trundholm, il Calderone di Gundestrup, i resti della Ragazza di Egtved, l'idolo di Broddenbjerg, l'arco di Holmegaard, l'Epitaffio di Sicilo.

Medioevo daneseModifica

Tra i pezzi esposti più noti figurano i Corni d'oro di Gallehus e una ricca collezione di pietre runiche, tra cui la pietra runica di Snoldelev, la pietra runica di Tryggevælde e la pietra runica DR 216 di Tirsted

Danimarca dal Rinascimento al 1830Modifica

Egitto ed antichità classicheModifica

Collezione etnograficaModifica

I popoli della terraModifica

Gabinetto numismaticoModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN169025484 · ISNI (EN0000 0001 2254 6512 · GND (DE1008218-9 · BNF (FRcb118829698 (data)