Apri il menu principale

StoriaModifica

Musignano fu un antico comune del Milanese.

Registrato agli atti del 1751 come un borgo di 155 abitanti, nel 1786 Musignano entrò per un quinquennio a far parte dell'effimera Provincia di Varese,[1] per poi cambiare continuamente i riferimenti amministrativi nel 1791, nel 1798 e nel 1799.

Alla proclamazione del Regno d'Italia nel 1805 risultava avere 268 abitanti.[2] Nel 1809 il municipio fu quindi soppresso su risultanza di un regio decreto di Napoleone che lo annesse a Campagnano. Il Comune di Musignano fu tuttavia ripristinato con il ritorno degli austriaci. Nel 1853 risultò essere popolato solo da 194 anime, salite di poco a 202 nel 1871. Il processo di impoverimento demografico a causa della mancata industrializzazione della montagna continuò nel tempo, tanto che nel 1921 si registrarono ancora soltanto 157 residenti. Fu così che nel 1927 il regime fascista decise di sopprimere il comune, unendolo a Maccagno.

Nel 2014 ha seguito le sorti di tutto il comune di Maccagno ed è confluito nel nuovo comune di Maccagno con Pino e Veddasca.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica