Mykola Konrad

presbitero ucraino
Beato Mykola Konrad

Presbitero e martire

 
Nascita16 maggio 1876
Morte26 giugno 1941
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione27 giugno 2001

Mykola Konrad (in ucraino: Микола Конрад?) (Oblast' di Ternopil', 16 maggio 1876Oblast' di Leopoli, 26 giugno 1941) appartenente alla Chiesa greco-cattolica ucraina, vittima della persecuzione dei cristiani in URSS. Papa Giovanni Paolo II lo dichiarò martire e lo proclamò beato nel 2001.

BiografiaModifica

Studiò teologia a Roma, dove ottenne il titolo di dottore in teologia. Nel 1899 venne ordinato sacerdote. Insegnò nella scuola media e poi alle scuole superiori, tra i suoi alunni fu Josyp Slipyj. Nel 1929 fondò la Società della gioventù accademica ucraina «Osnova» (Fondamento). Nel 1930, su invito del metropolita Andrej Szeptycki insegnò all'Accademia teologica di Leopoli. Con l'avvento nell'Ucraina Occidentale del potere sovietico venne fermato dagli agenti dell'NKVD mentre ritornava in chiesa, assieme al lettore Volodymyr Pryjma, dopo aver portato l'Eucaristia a una persona ammalata. I corpi martoriati sia del lettore che di Konrad vennero trovati in un bosco vicino al paese e sepolti nei pressi della chiesa il 26 luglio 1941.

FontiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89085853 · ISNI (EN0000 0000 6183 4149 · BAV (EN495/182087 · WorldCat Identities (ENviaf-89085853