Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al Sabah

principe kuwaitiano

Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah, (in arabo: نواف الأحمد الجابر الصباح‎) (Al Kuwait, 25 giugno 1937), è l'attuale emiro del Kuwait dal 30 settembre 2020, succeduto al fratellastro, Sabah IV al-Ahmad al-Jabir Al Sabah.[1]

Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah
Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah (cropped).jpg
Nawaf Al-Ahmad nel 2018
Emiro del Kuwait
Stemma
Stemma
In caricadal 30 settembre 2020
(2 anni e 129 giorni)
PredecessoreSabah IV al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
EredeMisha'al Al-Ahmad Al-Jaber Al Sabah
Altri titoliSceicco
NascitaAl Kuwait, 25 giugno 1937 (85 anni)
PadreAhmad I al-Jabir Al Sabah
MadreYamama
ConsorteSharifa bint Sulaiman Al-Jasem
FigliSceicco Ahmad
Sceicco Faisal
Sceicco Abdullah
Sceicco Salem
Sceicca Sheikha
ReligioneIslam sunnita
Sabah IV al-Ahmad al-Jabir Al Sabah

Primo Vice Primo ministro del Kuwait
Durata mandato16 ottobre 2003 –
7 febbraio 2006
MonarcaEmiro Jaber III Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah
Emiro Saad I Al-Abdullah Al-Salim Al-Sabah
Emiro Sabah IV Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah
Capo del governoSabah al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
PredecessoreSabah al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
SuccessoreJaber Al-Mubarak Al-Hamad Al-Sabah

Vice Primo ministro del Kuwait
Durata mandato14 luglio 2003 –
16 ottobre 2006
MonarcaEmiro Jaber III Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah
Capo del governoSabah al-Ahmad al-Jabir Al Sabah

Ministro dell'Interno
Durata mandato14 luglio 2003 –
7 febbraio 2006
MonarcaEmiro Jaber III Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah
Emiro Saad I Al-Abdullah Al-Salim Al-Sabah
Emiro Sabah IV Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah
Capo del governoSabah al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
PredecessoreMohammad Al-Khaled Al-Hamad Al-Sabah
SuccessoreJaber Al-Mubarak Al-Hamad Al-Sabah

Vice Comandante della Guardia Nazionale del Kuwait
Durata mandato1994 –
14 luglio 2003
Predecessore-
SuccessoreMisha'al Al-Ahmad Al-Jaber Al Sabah

Ministro della Difesa
Durata mandato1992 –
1994
MonarcaEmiro Jabir III al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
Capo del governoSa'd al-'Abd Allah al-Salim Al Sabah
Predecessore?
Successore?

Ministro degli Affari Sociali e del Lavoro (ad interim)
Durata mandato1991 –
1994
MonarcaEmiro Jabir III al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
Capo del governoSa'd al-'Abd Allah al-Salim Al Sabah
Predecessore?
Successore?

Ministro della Difesa
Durata mandato1988 –
1991
MonarcaEmiro Jabir III al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
Capo del governoSa'd al-'Abd Allah al-Salim Al Sabah
PredecessoreSalim Sabah Al-Salem Al-Sabah
SuccessoreAli Sabah Al-Salim Al-Sabah

Ministro dell'Interno
Durata mandato18 marzo 1978 –
16 giugno 1990
MonarcaEmiro Jabir III al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
Capo del governoSa'd al-'Abd Allah al-Salim Al Sabah
PredecessoreSabah al-Ahmad al-Jabir Al Sabah
Successore?

Governatore di Hawalli
Durata mandato21 febbraio 1962 –
19 marzo 1978
Predecessore?
Successore?

Primi anni di vita e formazioneModifica

L'emiro Nawaf è nato ad Al Kuwait il 25 giugno 1937.[2] È figlio del decimo sovrano del Kuwait, Ahmad I al-Jabir Al Sabah, e di Yamama, una delle sue diverse mogli.[3] Ha studiato in varie scuole in Kuwait.[4] È cresciuto nel Palazzo Dasman.

Ha studiato presso gli istituti Hamada, Sharq, An-Naqra, poi nella Scuola Orientale e infine alla Mubarakiya School, la prima scuola nella storia della Kuwait, in cui si sono formati diversi sceicchi della famiglia regnante che hanno avuto incarichi di governo nel paese, come nel caso dei suoi due fratellastri Jabir III e Sabah IV e degli sceicchi Sa'd, Jaber e Salem Al-Ali Al-Sabah

CarrieraModifica

Il 21 febbraio 1962 lo sceicco Abd Allah III lo ha nominato governatore di Hawalli. Ha mantenuto l'incarico fino al 19 marzo 1978[5] quando è stato nominato nominato ministro dell'interno.[6][7] Il 26 gennaio 1988 è stato nominato ministro della difesa.[7][8] Il 20 aprile 1991, dopo la liberazione del Kuwait durante la guerra del Golfo, Nawaf è stato nominato ministro ad interim degli affari sociali del lavoro rimanendo in carica fino al 17 ottobre 1992.[7] Dopo la sua nomina al gabinetto nel 1991, un gruppo di alti ufficiali militari ha inviato una lettera all'emiro Jabir III in cui si chiedeva che gli sceicchi Nawaf e Salim Sabah, rispettivamente ministro della difesa e ministro dell'interno durante l'invasione irachena del Kuwait, fossero destituiti dal governo e indagati per la mancanza di preparazione militare che il paese aveva dimostrato il giorno dell'invasione.[9] Di conseguenza, Nawaf non ha ricevuto incarichi a livello di gabinetto fino al 2003.

Il 16 ottobre 1994 è stato nominato vice comandante della Guardia Nazionale del Kuwait e ha ricoperto tale carica fino al 2003.[7][10][11] Lo stesso anno ha riassunto la carica di ministro dell'interno e con un decreto dell'emiro del 16 ottobre 2003 è stato promosso a primo vice primo ministro dopo essere stato vice primo ministro dal mese di luglio.[6][7][12] Nawaf ha svolto un ruolo attivo nel sostenere i programmi a sostegno dell'unità nazionale tra il Consiglio di cooperazione del Golfo e i paesi arabi.[13] Inoltre ha incoraggiato i giovani kuwaitiani a unirsi alle forze di polizia e al lavoro amministrativo presso il Ministero dell'Interno attuando un ampio ricambio generazionale.

Il 7 febbraio 2006, il nuovo emiro Sabah IV, suo fratellastro, asceso al trono il 29 gennaio, ha emesso un decreto con il quale designava ufficialmente Nawaf quale principe ereditario.[7][14] Ciò era contrario alla tradizione della famiglia Al-Sabah secondo la quale gli uffici di Emiro e Principe ereditario dovrebbero alternarsi tra i rami Al-Jaber e Al-Salem della famiglia reale.[15][16]

Sabah IV è morto il 29 settembre 2020 e Nawaf è stato proclamato suo successore durante una seduta dell'Assemblea Nazionale tenutasi il giorno successivo.[17][18][19]

Vita privataModifica

L'emiro Nawaf è sposato con Sharifa bint Sulaiman Al-Jasem, figlia di Sulaiman Al-Jasem Al-Ghanim e di Ruqayyah bint Abdullah Al-Abd Al-Razzaq; han quattro figli, Ahmad, Faisal, Abdullah e Salem, e una figlia, Sheikha.[4][20]

Albero genealogicoModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Mubarak Al Sabah Sabah II Al Sabah  
 
Lulwa bint Muhammad Al Thaqib  
Jabir II Al Sabah  
Shekha bint Duaij Al Sabah Duaij bin Jabir Al-'Ali Al Sabah  
 
Asma bint Salman Al Sabah  
Ahmad al-Jabir Al Sabah  
Abdullah II Al Sabah Sabah II Al Sabah *  
 
Fatma bint Salim Al Jarrah  
Shekha bint Abdullah II Al Sabah  
Latifa bint Jasim Jasim bin Sulaiman  
 
 
Nawaf al-Ahmad al-Jaber Al Sabah  
 
 
 
 
 
 
 
Yamama  
 
 
 
 
 
 
 
 

OnorificenzeModifica

Onorificenze del KuwaitModifica

  Gran maestro dell'ordine di Mubarak il Grande
  Gran maestro dell'ordine del Kuwait
  Gran maestro dell'ordine della Difesa nazionale
  Gran maestro dell'ordine di Distinzione militare

Onorificenze straniereModifica

  Collare dell'Ordine di Zayed (Emirati Arabi Uniti)
— 29 gennaio 2007[21]
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine al Merito Civile (Regno di Spagna)
— 23 maggio 2008[22]
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine del liberatore San Martín (Repubblica Argentina)
— 1º agosto 2011[23]
  Gran Collare dell'Ordine dello Stato di Palestina (Stato di Palestina)
— 13 novembre 2018[24]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Royal Ark
  2. ^ (EN) HH Sheikh Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah is the new Emir of Kuwait, su newsofbahrain.com, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  3. ^ (EN) Kuwait: Sheikh Nawaf al-Sabah sworn in as new emir, su middleeasteye.net, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  4. ^ a b (EN) Who is Sheikh Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah?, su al-khaleejtoday.net, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  5. ^ (AR) حدث في مثل هذا اليوم في الكويت, su kuna.net.kw, 21 febbraio 2009. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  6. ^ a b (EN) Sito web del Ministero dell'interno, su moi.gov.kw. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2014).
  7. ^ a b c d e f (EN) السيرة الذاتية لسمو الشيخ نواف الاحمد الجابر الصباح, su kuna.net.kw, 7 febbraio 2006. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2011).
  8. ^ (AR) فرسان الجيش, su kuwait-history.net, gennaio 2008. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2015).
  9. ^ (EN) Edward A. Gargan, Senior Kuwaiti Military Officers Demand Ouster of 2 Cabinet Aides, in The New York Times, 24 maggio 1991. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  10. ^ (AR) Dagli archivi della Guardia Nazionale del Kuwait, Sua Altezza lo sceicco Nawaf Al-Ahmad Al-Jaber Al Sabah con Sua Altezza Reale il Principe Mut'ib bin 'Abd Allah Al Sa'ud, generale della Guardia Nazionale dell'Arabia Saudita, nel 2001, su kng.gov.kw. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2013).
  11. ^ (AR) Dagli archivi della Guardia Nazionale del Kuwait, immagini dello sceicco Nawaf, su kng.gov.kw. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2017).
  12. ^ (EN) Crown Prince Sheikh Nawaf Al-Ahmed Al-Jaber Al-Sabah, su globalsecurity.org. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2014).
  13. ^ (EN) Yasmena Al Mulla, Kuwait: Sheikh Nawaf Al Ahmed Al Sabah appointed Emir, su gulfnews.com, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  14. ^ (EN) Nawaf is appointed Kuwait Crown Prince, su gulfnews.com, 8 febbraio 2006. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  15. ^ (EN) Kuwait's emir dies, triggering leadership change in major OPEC producer, su spglobal.com, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  16. ^ (EN) Crown Prince Nawaf Ahmed Jaber Al-Sabah crowned after Kuwait's Emir dies at 91, su nation.com.pk, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2020).
  17. ^ (EN) ‘Savvy player’: Kuwait’s emir praised after death at 91, su aljazeera.com, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  18. ^ (EN) Muhammad Usman, Crown Prince Sheikh Nawaf becomes Kuwait's New Emir, su bolnews.com, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  19. ^ (EN) Kuwait swears in new emir after Sheikh Sabah's death, su aljazeera.com, 30 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  20. ^ (EN) Brittani Barger, New Emir of Kuwait named, su royalcentral.co.uk, 29 settembre 2020. URL consultato il 9 febbraio 2022.
  21. ^ Khalifa receives Kuwaiti Crown Prince, Premier (updated), Emirates News Agency, 30 gennaio 2007. URL consultato il 9 dicembre 2021 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2021).
  22. ^ (ES) Bollettino Ufficiale di Stato.
  23. ^ (ES) Bollettino Ufficiale della Nazione.
  24. ^ (EN) Kuwait Times, Palestinian leader grants Crown Prince highest merit, su Kuwait Times, 13 novembre 2018. URL consultato il 22 ottobre 2022.

Altri progettiModifica