Niccolò Trincia Trinci

Signori di Foligno
Trinci
Coa Trinci.jpg

Nallo
Figli
Ugolino I
Figli
  • Maddalena
Corrado I
Figli
Ugolino II
Figli
Trincia
Figli
Corrado II
Figli
Ugolino III
Niccolò Trincia
Figli
Corrado III
Figli
  • Rinaldo
  • Contessa
  • Faustina
  • Morsabilia
  • Ugone
  • Cesare
  • Ugolino
  • Niccolò
  • Francesco
Modifica

Niccolò Trincia Trinci (Foligno, ... – Nocera Umbra, 10 gennaio 1421) è stato signore di Foligno dal 1415 al 1421.

BiografiaModifica

Era figlio di Ugolino III Trinci e di Costanza Orsini. Successe al padre per concessione di papa Giovanni XXII nel 1415 su Foligno e Nocera. Amico di Braccio da Montone, fu al suo fianco in diverse imprese contro Martino V, venendo descritto come crudele e libertino.[1] Entrato in dissidi con il castellano di Nocera Pietro di Pasquale, col pretesto di una battuta di caccia, venne da questi attirato in una trappola assieme ai fratelli Bartolomeo e Corrado. Mentre Corrado non partecipò, Niccolò e Bartolomeo passarono la notte ospiti del castellano nella rocca, che uccise ferocemente i due fratelli per vendetta personale. Costui venne trucidato assieme alla moglie e a suo padre da Braccio da Montone, accorso alla rocca con Niccolò III Trinci. A Niccolò succedette il fratello Corrado.

DiscendenzaModifica

Niccolò sposò nel 1404 Tora da Varano, figlia di Rodolfo III da Varano, signore di Camerino. Ebbero quattro figlie:

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Trinci di Foligno, Torino, 1822.

Voci correlateModifica