Nick Foles

giocatore di football americano statunitense
Nick Foles
Nick Foles 2014 Pro Bowl.jpg
Foles nel Pro Bowl 2014
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 110 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Quarterback
Squadra Philadelphia Eagles
Carriera
Giovanili
2008-2011 Arizona Wildcats
Squadre di club
2012-2014 Philadelphia Eagles
2015 St. Louis Rams
2016 Kansas City Chiefs
2017- Philadelphia Eagles
Statistiche
Partite 49
Partite da titolare 39
Yard passate 9.752
Touchdown passati 61
Intercetti subiti 29
Passer rating 87,4
Palmarès
Super Bowl 1
MVP del Super Bowl 1
Selezioni al Pro Bowl 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 febbraio 2018

Nick Foles (Austin, 20 gennaio 1989) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di quarterback per i Philadelphia Eagles della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del terzo giro (88° assoluto) del Draft NFL 2012. Al college ha giocato a football all'Università dell'Arizona. Nella stagione 2017, in sostituzione dell'infortunato quarterback titolare Carson Wentz ha guidato gli Eagles alla vittoria del primo Super Bowl della loro storia, venendo premiato come MVP della partita.

Indice

Carriera professionisticaModifica

Philadelphia EaglesModifica

Il 27 aprile 2012, Foles fu scelto nel corso del terzo giro del Draft 2012 dai Philadelphia Eagles[1]. Il 21 maggio 2012, il giocatore firmò un contratto quadriennale con la franchigia.

2012Modifica

 
Foles nel novembre 2012.

Foles partì come riserva di Michael Vick nelle prime 9 giornate della stagione, senza mai scendere in campo. Con le prestazioni del veterano in calo rispetto alle annate precedenti, i tifosi degli Eagles iniziarono ad invocare un cambio della guardia nel ruolo di quarterback titolare. L'occasione per Foles giunse durante la gara della settimana 10 contro i Dallas Cowboys in cui Vick subì una commozione cerebrale non facendo più ritorno in campo. Foles subentrò con la squadra in svantaggio e passò 219 yard con un touchdown e un intercetto subito, non riuscendo a guidare la squadra alla rimonta[2]. Il giovedì successivo, Foles fu nominato titolare per la partita successivacontro i Washington Redskins[3]. Alla prima partenza da titolare completò 21 passaggi su 46 tentativi per 204 yard e subì 2 intercetti nella sconfitta[4]. Dopo altre due sconfitte, Foles interruppe la peggior striscia negativa degli ultimi 42 anni degli Eagles giocando una prestazione di alto profilo nella settimana 14 contro i Tampa Bay Buccaneers passando 382 yard e due touchdown, l'ultimo dei quali mentre il tempo andava esaurendosi per Jeremy Maclin che firmò il sorpasso decisivo[5].

Nel penultimo turno Foles si fratturò una mano, venendo costretto a perdere l'ultima giornata di stagione regolare[6]. La sua prima stagione da professionista si concluse quindi con 7 partite giocate (6 come titolare), 1.699 yard passate, 6 touchdown, 5 intercetti subiti e un passer rating di 79,1.

2013Modifica

 
Foles contro i Redskins il 17 novembre 2013.

Il 20 agosto 2013, il nuovo allenatore degli Eagles Chip Kelly annunciò che Michael Vick sarebbe stato il quarterback titolare della franchigia per l'imminente stagione[7]. La prima gara del 2013, Foles la disputò nella settimana 5 contro i Giants quando rilevò l'infortunato Vick e condusse gli Eagles alla seconda vittoria stagionale, interrompendo una striscia di tre sconfitte consecutive. La sua gara terminò con 197 yard e 2 touchdown, entrambi nel quarto periodo di gioco[8][9]. Partito come titolare nella settimana successiva al posto dell'infortunato Vick, Foles disputò una prova notevole passando 296 yard, 3 touchdown e segnandone un quarto su corsa, guidando Philadelphia alla vittoria sui Buccaneers in trasferta[10]. Per questa prestazione fu premiato come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[11] e come quarterback della settimana[12]. Nella settimana 9 contro gli Oakland Raiders Foles pareggiò il record NFL di altri sei giocatori (Sid Luckman, George Blanda, Joe Kapp, Y.A. Tittle, Adrian Burk e Peyton Manning) passando 7 touchdown, divenendno l'unico di questo ristretto gruppo a terminare la partita del record con un passer rating perfetto, frutto di 22 passaggi completati su 28 tentativi per 406 yard e nessun intercetto subito[13][14]. Per la seconda volta in stagione dopo quella gara fu nominato miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[15] e come quarterback della settimana[16]. A fine novembre fu premiato come miglior giocatore offensivo della NFC del mese, dopo aver fatto registrare il passer rating più alto della storia della NFL per un singolo mese di calendario con 152,8[17].

Nella settimana 13 contro gli Arizona Cardinals gli Eagles vinsero la quarta gara consecutiva con Foles che passò 237 yard e 3 touchdown, tutti per i suoi tight end[18][19]. La domenica successiva, durante una tormenta di neve in un Lincoln Financial Field ai limiti della praticabilità, Foles interruppe a 19 la sua striscia di touchdown consecutivi senza subire intercetti, la seconda migliore di tutti i tempi per iniziare una stagione dietro ai 22 di Peyton Manning. Gli Eagles riuscirono comunque ad avere ragione dei Lions per 34-20[20].

Nell'ultima gara della stagione, gli Eagles affrontarono i Cowboys all'AT&T Stadium in una sfida che avrebbe visto la vincente aggiudicarsi la NFC East division e la perdente venire eliminata dalla corsa ai playoff. Foles passò 263 yard e 2 touchdown e gli Eagles trionfarono tornando alla post-season dopo due stagioni di assenza[21]. Foles terminò la stagione regolare con 27 passaggi da touchdown e a fronte di due soli intercetti, all'epoca il miglior rapporto tra touchdown e intercetti della storia della NFL (fu superato da Tom Brady nel 2016) e il suo passer rating di 119,0 fu il migliore della stagione e il terzo della storia della lega, dietro il 122,5 di Aaron Rodgers nel 2011 e il 121,1 di Peyton Manning nel 2004[22][23].

Il 4 gennaio 2014, gli Eagles ospitarono i New Orleans Saints nel primo turno dei playoff. Foles passò 195 yard e 2 touchdown, ancora senza subire intercetti, ma la sua squadra fu eliminata con un punteggio di 26-24[24][25]. Il 20 gennaio, il quarterback fu convocato per il suo primo Pro Bowl in sostituzione di Peyton Manning, impegnato con i Denver Broncos nel Super Bowl XLVIII. Nel corso dell'evento completò 7 passaggi su 10 per 89 yard e un touchdown, venendo premiato come miglior giocatore offensivo della gara[26]. A fine anno fu votato al 70º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[27].

2014Modifica

I Jacksonville Jaguars fecero tremare gli Eagles nella prima partita della stagione, portandosi in vantaggio 17-0 nel primo tempo, con Foles che perse tre palloni (un intercetto e 2 fumble) dopo averne persi quattro nell'intera annata precedente. La squadra uscì però trasformata dopo l'intervallo, col quarterback che passò due touchdown, incluso quello del sorpasso da 68 yard per il rientrante Jeremy Maclin, andando a vincere 34-17[28][29]. Anche la settimana successiva contro i Colts, Philadelphia vinse in rimonta grazie alle giocate di Foles: in svantaggio di sette punti nel quarto periodo, prima passò il touchdown del pareggio ancora per Maclin a 3.25 dal termine, poi guidò la squadra in posizione utile per segnare il field goal della vittoria mentre il tempo andava esaurendosi. La sua gara terminò con 331 yard passate, un touchdown e un intercetto[30]. Nella settimana 3 gli Eagles si confermarono l'attacco più prolifico della lega vincendo coi Redskins 37-34, dove Nick passò 325 yard e 3 touchdown[31].

 
Foles coi Rams nel 2015

Dopo una sconfitta contro San Francisco e una vittoria su St. Louis, gli Eagles inflissero un sonoro 27-0 ai Giants in cui Foles passò 250 yard e due touchdown, salendo a un record di 5-1. Nella settimana 9 contro i Texans, il quarterback fu costretto a lasciare la gara nel primo tempo a causa di un infortunio che si rivelò una frattura della clavicola, costringendolo a uno stop di almeno un mese.

St. Louis RamsModifica

Il 10 marzo 2015, Foles fu scambiato coi St. Louis Rams per l'altro quarterback Sam Bradford[32]. Il 7 agosto dello stesso anno firmò un rinnovo contrattuale fino al 2017 del valore di 24,5 milioni di dollari, inclusi 14 milioni garantiti. La sua esperienza con la nuova maglia iniziò con una vittoria interna ai supplementari coi Seahawks, prima di perdere le successive due gare. La vittoria tornò nel quarto turno contro i precedentemente imbattuti Cardinals, in cui passò 171 yard e 3 touchdown. Dopo due sconfitte contro Vikings e Bears che fecero scendere i Rams a un record di 4-5, il 17 novembre fu annunciato che Foles sarebbe stato sostituito come titolare da Case Keenum. Questi però nella sua prima gara subì una commozione cerebrale, così Foles tornò titolare nella settimana 12, dove subì tre intercetti e St. Louis perse la quarta gara consecutiva[33].

Il 27 luglio 2016, Foles chiede ed ottenne di essere svincolato dai Rams dopo che questi avevano scelto come primo assoluto nel Draft NFL 2016 il quarterback Jared Goff.

Kansas City ChiefsModifica

Il 3 agosto 2016, Foles firmò con i Kansas City Chiefs. Domenica 30 ottobre nella settimana 8 subentrò all'infortunato Alex Smith segnando la prima presenza in stagione, passando per 223 yard e lanciando 2 touchdown. La settimana successiva venne schierato da titolare nella vittoria contro i Jacksonville Jaguars lanciando 187 yard e un touchdown. Nella sua unica stagione con la squadra disputò tre partite, con 3 TD passati e nessun intercetto subito.

Ritorno agli EaglesModifica

Il 13 marzo 2017, Foles firmò un contratto biennale per fare ritorno ai Philadelphia Eagles come riserva del quarterback al secondo anno Carson Wentz. Dopo che questi infortunò per tutto il resto della stagione, Foles partì come titolare nella settimana 15, passando 4 touchdown nella vittoria sui Giants[34] Seguì poi una vittoria sui Raiders prima dell'ininfluente sconfitta coi Cowboys nell'ultimo, con gli Eagles già sicuri del primo posto nel tabellone della NFC nei playoff. Il 13 gennaio 2018, nel divisional round, Foles portò la squadra alla vittoria sugli Atlanta Falcons per 15-10 passando 246 yard senza touchdown e intercetti, regalando agli Eagles la prima vittoria ai playoff in nove stagioni e qualificandosi per la finale di conference.[35]Il 21 gennaio seguente, nella partita valevole per il titolo di campione NFC, Foles gioca una delle partite migliori della sua carriera, lanciando per un totale di 352 yard e 3 touchdown, portando sconfiggendo i Minnesota Vikings per 38-7 e qualificandosi per il Super Bowl LII del 4 febbraio 2018 contro i New England Patriots. Nella finalissima contro i campioni in carica, Foles ricevette un passaggio da touchdown dal tight end Trey Burton, diventando il primo quarterback con un touchdown lanciato e uno ricevuto nel Super Bowl, oltre che il terzo quarterback a ricevere un passaggio nel Super Bowl, dopo John Elway nel Super Bowl XXII e Jim Kelly nel Super Bowl XXVI. Gli Eagles vinsero per 41–33 conquistando il primo Super Bowl della loro storia, con Foles che completà 28 passaggi su 43 per 373 yard, 3 TD passati e un intercetto subito, venendo premiato come miglior giocatore della partita.[36]

PalmarèsModifica

FranchigiaModifica

Philadelphia Eagles: LII
Philadelphia Eagles: 2017

IndividualeModifica

2017
2013
2013
  • Giocatore offensivo del mese della NFC: 1
novembre 2013
6ª e 9ª del 2013
  • Giocatore offensivo della settimana della NFC: 2
6ª e 9ª del 2013
  • Record NFL: maggior numero di passaggi da touchdown in una gara - 7 (condiviso)[37]

NoteModifica

  1. ^ (EN) "Philadelphia Eagles 2012 Draft Grades" [collegamento interrotto], su footballfanspot.com.
  2. ^ (EN) Game Center: Dallas 38 Philadelphia 23, NFL.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  3. ^ (EN) Vick out with concussion, Foles to start for Eagles, NFL.com, 16 novembre 2012. URL consultato il 16 novembre 2012.
  4. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 6 Washington 31, NFL.com, 18 novembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 23 Tampa Bay 21, NFL.com, 9 dicembre 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Nick Foles injured; Michael Vick might start for Eagles, NFL.com, 24 dicembre 2012. URL consultato il 24 dicembre 2012.
  7. ^ (EN) Michael Vick named Philadelphia Eagles' starting QB, NFL.com, 20 agosto 2013. URL consultato il 20 agosto 2013.
  8. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 36 New York 21, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  9. ^ Nfl, Broncos: è show con i Cowboys. New Orleans su Chicago,Titans ko coi Chiefs, La Gazzetta dello Sport, 7 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  10. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 31 Tampa Bay 20, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  11. ^ (EN) Nick Foles, Andy Dalton among NFL Players of the Week, NFL.com, 16 ottobre 2013. URL consultato il 16 ottobre 2013.
  12. ^ (EN) Nick Foles is FedEx Air Player of the Week, NFL.com, 18 ottobre 2013. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  13. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 49 Oakland 20, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  14. ^ Nfl, i Red Sox ispirano i Patriots; record Foles: 7 touchdown!, La Gazzetta dello Sport, 4 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  15. ^ (EN) Nick Foles, Jason Campbell among players of the week, NFL.com, 6 novembre 2013. URL consultato il 6 novembre 2013.
  16. ^ (EN) Nick Foles is FedEx Air Player of the Week, NFL.com, 8 novembre 2013. URL consultato l'8 novembre 2013.
  17. ^ (EN) Nick Foles, Big Ben lead NFL players of the month, NFL.com, 27 novembre 2013. URL consultato il 27 novembre 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: Arizona 21 Philadelphia 24, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 1º dicembre 2013.
  19. ^ Nfl, Manning show: i Broncos mettono in crisi i Chiefs, La Gazzetta dello Sport, 2 dicembre 2013. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Detroit 20 Philadelphia 34, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  21. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 24 Dallas 22, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  22. ^ (EN) For Foles, Dallas Now Behind Him, phillymag.com, 30 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  23. ^ Nfl, magia di Rodgers: Packers ai playoff; ok pure Eagles e Chargers, La Gazzetta dello Sport, 30 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  24. ^ (EN) Saints edge host Eagles in wild-card clash, NFL.com, 4 gennaio 2014. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  25. ^ Nfl, Indianapolis, rimonta da sogno; New Orleans espugna Philadelphia, La Gazzetta dello Sport, 5 gennaio 2014. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  26. ^ (EN) Team Rice tops Team Sanders in Pro Bowl, NFL.com, 26 gennaio 2014. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  27. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 22 maggio 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  28. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 17 Philadelphia 34, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.
  29. ^ Nfl, Buffalo e Atlanta vincono all'overtime. Ok Jets, 49ers e Broncos, La Gazzetta dello Sport, 8 settembre 2014. URL consultato il 9 settembre 2014.
  30. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 30 Indianapolis 27, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 16 settembre 2014.
  31. ^ (EN) Game Center: Washington 34 Philadelphia 37, NFL.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 22 settembre 2014.
  32. ^ (EN) Rams trading Sam Bradford to Eagles for Nick Foles, NFL.com, 10 marzo 2015. URL consultato il 10 marzo 2015.
  33. ^ Nfl, 12ª giornata: Denver batte New England, Seattle supera Pittsburgh, gazzetta.it, 30 novembre 2015. URL consultato il 30 novembre 2015.
  34. ^ Nfl: New England, Minnesota e Jacksonville conquistano i playoff, gazzetta.it, 18 dicembre 2017. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  35. ^ (EN) Game Center: Atlanta 10 Philadelphia 15, NFL.com, 13 gennaio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  36. ^ Super Bowl, la prima volta di Philadelphia. Brady, niente rimonta, gazzetta.it, 5 febbraio 2018. URL consultato il 5 febbraio 2018.
  37. ^ (EN) Nick Foles ties NFL record with 7 TD passes in a game, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 4 novembre 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica