Nicola Daspuro

scrittore, giornalista e librettista italiano

Nicola Daspuro (Lecce, 19 gennaio 1853Napoli, 13 dicembre 1941) è stato uno scrittore, giornalista e librettista italiano.

Daspuro, c. 1910

BiografiaModifica

Scrisse per Il Secolo di Milano, Teatro illustrato e Commedia umana, fu agente di teatro e librettista. Tra i libretti, il più noto è quello de L'amico Fritz per Pietro Mascagni. In gioventù tentò anche la narrativa. Significativa la biografia del tenore Enrico Caruso, che Daspuro frequentò nella sua veste di agente teatrale. Firmò L'amico Fritz e altri testi e libretti sotto lo pseudonimo P. Suardon.

Daspuro fu anche impresario edile; collaborò tra l'altro con Giovan Battista Comencini (ad esempio per il progetto della Funicolare Centrale di Napoli).

OpereModifica

LibrettiModifica

NarrativaModifica

  • Almeno, Lecce, 1881
  • T'avea sognata, Lecce, 1881

SaggisticaModifica

  • I grandi italiani: Masaniello, Milano, Sonzogno, 1884 (Biblioteca del popolo, n° 157)
  • Enrico Caruso, Milano, Sonzogno, 1938 (illustrato con 8 tavole fotografiche e 19 caricature)

NoteModifica

  1. ^ almanacco, su amadeusonline.net. URL consultato il 22 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2013).
  2. ^ almanacco, su amadeusonline.net. URL consultato il 22 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2013).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN13144917 · ISNI (EN0000 0001 1039 3547 · SBN IT\ICCU\RAVV\087998 · LCCN (ENno2016167381 · BNF (FRcb14474201q (data) · BNE (ESXX1727792 (data) · BAV (EN495/346430 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016167381
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie