Nicola Stefanini

arbitro di calcio italiano
Nicola Stefanini
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Prato
Professione Consulente
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2004-2005
2005-2011
Serie B
Serie A e B
Arbitro
Arbitro
Premi
Anno Premio
2014 Arbitro benemerito

Nicola Stefanini (Firenze, 22 gennaio 1975) è un ex arbitro di calcio italiano.

CarrieraModifica

Stefanini viene dalla sezione di Prato.

Dopo aver totalizzato 37 presenze in serie C1 nei tre anni di militanza, nel 2004 approda alla C.A.N. A-B per decisione dell'allora designatore Maurizio Mattei.

Debutta in serie B in occasione di Arezzo-Catania. In Serie A fa il suo esordio il 21 settembre 2005 in Ascoli-Siena[1].

Al termine della stagione 2010-2011 vanta 31 presenze nella massima divisione.

Il 3 luglio 2010, con la scissione della CAN A-B in CAN A e CAN B, viene inserito nell'organico della CAN B. Il 30 giugno 2011 si dimette dall'organico della CAN B, e viene subito inquadrato come componente del Comitato Regionale Arbitri della Toscana.

L'11 aprile 2014 è nominato "arbitro benemerito".

CuriositàModifica

  • In tutte le partite dirette da lui in Serie A, una sola volta c'è stata una vittoria esterna[1].
  • Durante la finale di ritorno dei play-off di serie C1 del 2004 tra Lumezzane e Cesena, assiste alla maxi-rissa avvenuta dopo il fischio conclusivo. Successivamente il tecnico dei cesenati Fabrizio Castori verrà squalificato per tre anni (poi commutati in due) per aggressione nei confronti del giocatore lombardo Strada[2].

NoteModifica

  1. ^ a b Nicola Stefanini - arbitro Can di Serie A e B Archiviato il 6 gennaio 2010 in Internet Archive., puntosport.net.
  2. ^ Archivio storico, gazzetta.it.

Collegamenti esterniModifica

  • (DEENIT) Nicola Stefanini, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.