Nova Kachovka

città in Ucraina

Nova Kachovka (in ucraino Нова Каховкa?; in russo Новая Каховка?, Novaja Kachovka) è una città dell'Ucraina situata nella oblast' di Cherson.

Nova Kachovka
hromada
(UK) Нова Каховкa
(RU) Новая Каховка
Nova Kachovka – Stemma
Nova Kachovka – Bandiera
Nova Kachovka – Veduta
Nova Kachovka – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Ucraina Ucraina
Oblast' Cherson
DistrettoKachovka
Amministrazione
SindacoVladimir Ivanovič Kovalenko
Territorio
Coordinate46°45′18″N 33°22′30″E
Altitudine21 m s.l.m.
Superficie222,7 km²
Abitanti44 427 (2022)
Densità199,49 ab./km²
Altre informazioni
Lingueucraino, russo
Cod. postale74900
Prefisso+380 5549
Fuso orarioUTC+2
TargaBT/22
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Nova Kachovka
Nova Kachovka
Sito istituzionale

Geografia modifica

La città è un importante porto fluviale sulla sponda orientale del Nipro, all'estremità inferiore dell'invaso di Kachovka e vicino all'omonima diga.[1]

Situata a 58 km a est di Cherson, Nova Kachovka controlla l'accesso al ponte Kachovsky, che la collega a Beryslav, ed è altresì prossima al Canale della Crimea settentrionale, cruciale per l'approvvigionamento idrico della penisola eusina. L'alto valore della città per il controllo delle forniture idriche alla Crimea, per la fornitura di energia elettrica e per il passaggio del fiume Dnepr nella regione – possibile solo dai ponti Kachovsky e Antonovsky – la rende un obiettivo tattico di primaria importanza nel teatro della guerra russo-ucraina.[2][3][4]

Storia modifica

Nova Kachovka ha una storia relativamente recente, e indissolubilmente legata all'omonima centrale idroelettrica e del Canale della Crimea settentrionale. Fondata il 28 febbraio 1952 dal Presidio del Soviet Supremo ucraino, espandendo il precedente villaggio di Klyucheve, a sua volta nato nel 1891. La città nacque nelle immediate vicinanze della centrale idroelettrica (costruita nel 1947-1948) e del canale, per ospitare gli operai addetti alla costruzione e manutenzione di tali strutture. La denominazione di Nova Kachovka, o Nuova Kachova, intendeva distinguerla dalla vicina città di Kachovka, a circa 15 chilometri di distanza. La costruzione del complesso idroelettrico e del canale ha beneficiato anche il territorio circostante, creando le condizioni per il commercio marittimo su navi pesanti e per l'irrigazione agricola delle terre circostanti, e fornendo lavoro a molti ex operai impiegati nei lavori di costruzione. La combinazione di tali processi ha così favorito un progressivo aumento della popolazione urbana e delle aree rurali circostanti.[5]

Il 5 giugno 2023 una sezione della diga di Nova Kachovka è stata distrutta, provocando l'inondazione delle sponde del fiume Dnepr a valle.[6] Le due parti del conflitto si sono accusate a vicenda dell'atto.[7][8][9][10]

Note modifica

  1. ^ Guerra in Ucraina, danneggiata la diga di Kakhovka. Paura per l'inondazione a Kherson. URL consultato il 6 giugno 2023.
  2. ^ (IT) Mirko Mussetti, La controffensiva di Kherson, su www.limesonline.com, GEDI, 23/09/2022. URL consultato il 12/10/2022.
  3. ^ (IT) Paolo Capitini, Ucraina, ‘i violini di autunno’, su https://lindro.it, 21/08/2022. URL consultato il 12/10/2022 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2022).
  4. ^ (EN) BBC Russia, Ukraine strikes crucial bridge in Nova Kakhovka [L'Ucraina colpisce un ponte cruciale a Nova Kakhovka], su meduza.io, 10/0872022. URL consultato il 12/10/2022.
  5. ^ (UK) Історія Нової Каховки [Storia di Nuova Kachovka], su https://novakahovka.com.ua. URL consultato il 12/10/2022.
  6. ^ (EN) Ukraine dam: What we know about Nova Kakhovka incident, in BBC, 7 giugno 2023.
  7. ^ (EN) Tom Cooper, Ukraine War, 6 June 2023: Ecocide, su xxtomcooperxx.substack.com, 6 giugno 2023.
  8. ^ (EN) Tom Cooper, Ukraine War, 7 June 2023: Putin’s бардак, su xxtomcooperxx.substack.com, 7 giugno 2023.
  9. ^ Luca Lovisolo, La Russia fa saltare la diga di Nova Kakhovka, su lucalovisolo.ch, 6 giugno 2023.
  10. ^ (EN) Institute for the Study of War, RUSSIAN OFFENSIVE CAMPAIGN ASSESSMENT, JUNE 6, 2023, su understandingwar.org, 6 giugno 2023.
    «ISW cannot offer a definitive assessment of responsibility for the June 6 incident at this time but finds that the balance of evidence, reasoning, and rhetoric suggests that the Russians deliberately damaged the dam.»

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN154944542 · LCCN (ENn97094494 · J9U (ENHE987007545022205171
  Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Ucraina