Nycticorax duboisi

specie di uccello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nitticora di Riunione
Immagine di Nycticorax duboisi mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Pelecaniformes
Famiglia Ardeidae
Genere Nycticorax
Specie N. duboisi
Nomenclatura binomiale
Nycticorax duboisi
Rothschild, 1907

La nitticora di Riunione (Nycticorax duboisi, Rothschild, 1907) era un uccello appartenente alla famiglia degli Ardeidi, endemico dell'isola di Riunione[2].

Per lungo tempo l'unica descrizione dell'animale fu quella fornita da Sieur Dubois, esploratore francese che visitò le isole Mascarene nel XVII secolo. Nella sua opera-resoconto pubblicata nel 1674 descrisse così questi uccelli[3]:

(FR)

«[...] gros comme gros chappons, mais fort grad & bons; ils ont le plumage gris, tacheté de blanc à chaque plume, le col & becq comme un Heron, & les pieds vers faits comme pieds de Poullets d'Inde[4], cela vit de poisson.»

(IT)

«[...] grandi come grossi capponi, ma più grassi e buoni; hanno il piumaggio grigio, con macchie bianche su ciascuna piuma, il collo e il becco come un Airone e le zampe verdi come quelle dei Poullets d'Inde[4], si nutre di pesci.»

Nel 1907 Walter Rothschild la inserì nella sua opera sugli uccelli estinti basandosi sulla descrizione di Dubois e classificò la specie come Ardea duboisi[5].

Il ritrovamento di alcuni subfossili nelle caverne dell'isola, avvenuto nel XX secolo, ha permesso di confermare l'esistenza di questa specie[6]. La Nycticorax duboisi era più grossa delle due specie di nitticora viventi (Nycticorax nycticorax e Nycticorax caledonicus) e dalle misurazioni effettuate sui resti ossei gli studiosi ritengono che avesse una buona capacità di volo, a differenza delle altre due specie di nitticora estinte (Nycticorax megacephalus e Nycticorax mauritianus)[6].

Le ragioni che portarono alla sua estinzione sono sconosciute, si presume che possano essere legate all'introduzione di predatori prima assenti sull'isola[4].

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Nycticorax duboisi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Ardeidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 28 luglio 2016.
  3. ^ (FR) S. Dubois, Les voyages faits par le sieur D.B. aux isles Dauphine ou Madagascar et Bourbon ou Mascarenne, ès années 1669, 70, 71 et 72, Parigi, C. Barbin, 1674, p. 169.
  4. ^ a b c L'autore si riferisce al tacchino comune (Meleagris gallopavo), si veda (EN) J.P. Hume e M. Walters, Extinct Birds, A&C Black, 2012, p. 72, ISBN 9781408158616.
  5. ^ (EN) W.L. Rothschild, Extinct birds, Londra, Hutchinson, p. 114.
  6. ^ a b (EN) C. Mourer-Chauvire, R. Bour, S. Ribes e F. Mouto, The Avifauna of Reunion Island (Mascarene Islands) at the Time of the Arrival of the First Europeans (PDF), in S.Olson, P. Wellnhofer, C. Mourer-Chauvire, D.W. Steadman e L.D. Marti (a cura di), Avian Paleontology at the Close of the 20th Century: Proceedings of the 4th International Meeting of the Society of Avian Paleontology and Evolution, Washington, D.C, 4-7 June 1996 - Smithsonian Contributions to Paleobiology, n. 89, Washington D.C., Smithsonian Institution, 1999, pp. 4-8.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli