Apri il menu principale
Odio le favole
Odiolefavole.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaErmal Meta
Tipo albumSingolo
Pubblicazione27 novembre 2015
Durata3:23
Album di provenienzaUmano
GenerePop
EtichettaMescal
ProduttoreErmal Meta
RegistrazioneStone Room Studio, Bari
Auditoria Records, Fino Mornasco
FormatiDownload digitale
Ermal Meta - cronologia
Singolo precedente
(2014)
Singolo successivo
(2016)

Odio le favole è un singolo del cantautore albanese Ermal Meta, pubblicato il 27 novembre 2015 come primo estratto dal primo album in studio Umano.[1]

Indice

Il branoModifica

Odio le favole è stato presentato dal cantante il 27 novembre a Sanremo Giovani 2015, evento al quale gli ha permesso di partecipare tra le nuove proposte del Festival di Sanremo 2016.[2]

Nel corso del Festival di Sanremo 2016 si è qualificato per la finale a quattro della sezione "Nuove Proposte", giungendo poi al terzo posto dietro a Francesco Gabbani e a Chiara Dello Iacovo.

Video musicaleModifica

Il video del brano è stato pubblicato su YouTube l'8 febbraio 2016 ed è diretto da Budabø.[3]

TracceModifica

  1. Odio le favole – 3:23

FormazioneModifica

Musicisti
Produzione
  • Ermal Meta – produzione, registrazione presso lo Stone Room Studio
  • Giordano Colombo – registrazione presso gli Auditoria Records
  • Cristian Milani – missaggio, mastering
  • Valerio Soave – produzione esecutiva
  • Greta Amato – assistenza alla produzione
  • Paolo Pastorino – assistenza alla produzione
  • Marco Montanari – assistenza alla produzione

ClassificheModifica

Classifica (2016) Posizione
massima
Italia[4] 66

NoteModifica

  1. ^ Paolo Pastorino, Ermal Meta - Odio le favole (Radio Date: 27-11-2015), EarOne, 19 novembre 2015. URL consultato il 20 novembre 2015.
  2. ^ Sanremo, scelte le 6 Nuove Proposte: c'è anche Ermal Meta, fuori Guasti, Adnkronos, 28 novembre 2015. URL consultato il 28 novembre 2015.
  3. ^   Ermal Meta - Odio le favole, su YouTube.
  4. ^ Classifica settimanale WK 7 (dal 2016-02-12 al 2016-02-18), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 17 febbraio 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo