Orazio Farnese

duca di Castro

Orazio Farnese, III duca di Castro (Valentano, febbraio 1532Hesdin, 18 luglio 1553), è stato un nobile italiano appartenente al Casato dei Farnese.

Orazio Farnese
Ritratto di Orazio Farnese, duca di Castro, 1550 circa, Upton House, Warwickshire
Duca di Castro
Stemma
Stemma
In carica10 settembre 1532 –
18 luglio 1553
PredecessoreOttavio Farnese
SuccessoreOttavio Farnese
TrattamentoDon
Altri titoliConte di Ronciglione
NascitaValentano, febbraio 1532
MorteHesdin, 18 luglio 1553 (21 anni)
DinastiaFarnese
PadrePier Luigi Farnese
MadreGerolama Orsini
ConsorteDiana di Francia
ReligioneCattolicesimo

Biografia modifica

 
Taddeo Zuccari
Matrimonio di Orazio Farnese con Diana di Francia (Villa Farnese)

Quintogenito di Pier Luigi Farnese e Gerolama Orsini, Orazio Farnese nacque nel castello di Valentano nel periodo che passò tra il ritiro a vita privata del padre e l'elevazione al soglio pontificio del nonno Paolo III. Era fratello dei cardinali Ranuccio Farnese e Alessandro Farnese e di Ottavio Farnese, duca di Parma.

Nel 1543, secondo la politica di equidistanza tra Francia e Impero seguita da Paolo III, fu mandato ad apprendere le tradizioni della cavalleria alla corte di Francesco I di Francia. Nel giugno del 1547 gli agenti del papa e quelli del re Enrico II di Francia firmarono un contratto che riguardava il matrimonio tra Orazio e Diana, la figlia del re. Orazio ricevette la promessa del ducato di Castro, di 200.000 scudi e di una rendita di 25.000 scudi costituita in Italia.

Alla morte di Pier Luigi, avvenuta sempre nel 1547, Orazio venne investito del Ducato di Castro e della carica di prefetto di Roma.

Nel 1551, in occasione della guerra di Parma, Orazio perse la carica di Prefetto di Roma ed ebbe il Ducato di Castro sotto sequestro con guarnigioni pontificie posizionate in ogni roccaforte. Nel 1552, a pace fatta, papa Giulio III gli restituì il ducato.

Il matrimonio tra Orazio e Diana fu, infine, celebrato a Parigi il 13 febbraio 1553. Il menage degli sposi fu a intero carico di Enrico II di Francia.
Ma il destino era in agguato. Durante l'estate del 1553 Orazio si trovava a Hesdin, una piccola città di frontiera dell'Artois, quando Filiberto di Savoia ne intraprese l'assedio per conto di Carlo V: il 18 luglio 1553, il duca di Castro fu ucciso da un'archibugiata, lasciando Diana vedova dopo appena 5 mesi e cinque giorni di matrimonio.

Orazio non lasciò eredi per cui il Ducato di Castro tornò al fratello Ottavio.

Ascendenza modifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Pier Luigi Farnese Seniore Ranuccio Farnese il Vecchio  
 
Agnese Monaldeschi  
Papa Paolo III  
Giovanna Caetani di Sermoneta Onorato Caetani  
 
Caterina Orsini  
Pier Luigi Farnese  
Rufino Ruffini  
 
 
Silvia Ruffini  
Giovannella Caetani  
 
 
Orazio Farnese  
Niccolò Orsini Aldobrandino II Orsini  
 
Bartolomea Orsini  
Ludovico Orsini  
Elena Conti Grato Conti  
 
 
Gerolama Orsini  
Giacomo Conti Grato Conti  
 
 
Giulia Conti  
Isabella Carafa  
 
 
 

Bibliografia modifica

  • Edoardo del Vecchio, I Farnese, Istituto di Studi Romani Editore, 1972.
  • Emilio Nasalli Rocca, I Farnese, Milano, Dall'Oglio, 1969.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN65163682 · CERL cnp00866129 · GND (DE132311860 · WorldCat Identities (ENviaf-65163682