Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la canzone di Calcutta, vedi Oroscopo (singolo).
Affresco di Baldassarre Peruzzi che raffigura l'Oroscopo di Agostino Chigi, in cui i pianeti e le costellazioni, rappresentati in sembianze mitologiche, fanno riferimento ad una precisa posizione astronomica (volta della Loggia di Galatea di Villa della Farnesina a Roma)[1]

L'oroscopo (dal termine latino hōroscopus, a sua volta proveniente dal greco ὡροσκόπος hōroskópos, composto di ὥρα (hṓra), durata di tempo, e σκοπέω (skopéō), osservare) è l'interpretazione astrologica della posizione degli astri al momento in cui si verifica un qualsiasi evento. L'arte divinatoria di produrre un oroscopo si chiama oroscopia.[senza fonte]

Indice

Oroscopo in senso pseudoscientificoModifica

La ricognizione della posizione degli astri è un'operazione tecnica realistica, in quanto consiste nella costruzione di una carta celeste con le posizioni dei pianeti e delle stelle al momento dell'evento preso in esame; viceversa la sua interpretazione allo scopo di predire il futuro è totalmente arbitraria e pseudoscientifica. La predizione viene formulata sull'assunto che la posizione dei pianeti e dello zodiaco al momento di un evento influenzi il destino o il futuro delle persone. L'oroscopo più comune in ambito astrologico è basato sul tema natale, la rappresentazione degli astri formulata al momento della nascita di una persona.

Oroscopo nel linguaggio comuneModifica

Viene chiamata oroscopo anche la pubblicazione di predizioni generiche sul destino individuale delle persone, classificate secondo il segno zodiacale di nascita; queste predizioni si basano sull'influenza che il passaggio dei pianeti potrebbe avere, nel periodo di tempo considerato dall'oroscopo, sulle persone nate in un determinato segno zodiacale.

NoteModifica

  1. ^ G. Mori , Baldassarre Peruzzi, Oroscopo di Agostino Chigi, Loggia di Galatea, ne I luoghi di Raffaello a Roma, a cura di L. Cassanelli e S. Rossi, pp. 38-40, Multigrafica editrice, Roma 1983.

BibliografiaModifica

La nuova enciclopedia delle scienze, Milano, Garzanti, 1988, p. 158.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85062074
  Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astrologia