Ossido di calcio

composto chimico
Ossido di calcio
Calcium-oxide-3D-vdW.png
Calcium oxide powder.JPG
Nomi alternativi
calce viva
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareCaO
Massa molecolare (u)56,08 g/mol
Aspettosolido bianco
Numero CAS1305-78-8
Numero EINECS215-138-9
PubChem14778
DrugBankDB15648
SMILES
O=[Ca]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)3,37 (20 °C)
Solubilità in acqua1,19 g/l (25 °C) (reazione energica)
Temperatura di fusione2 580 °C (4 680 °F)
Temperatura di ebollizione2 850 °C (5 160 °F)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante corrosivo
pericolo
Frasi H315 - 318 - 335 - 314
Consigli P280 - 305+351+338 [1][2]

L'ossido di calcio (CaO, detto anche calce viva) è un composto chimico molto utilizzato. Quando viene unito all'acqua forma l'idrossido di calcio o calce spenta.

A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco e inodore. È un composto irritante e ha caratteristiche prettamente basiche.

UtilizziModifica

L'ossido di calcio miscelato con l'acqua genera una reazione esotermica secondo questa reazione  

Questa reazione viene utilizzata spesso per produrre bevande in lattina calde. L'ossido di calcio viene inserito nel fondo della lattina, la pressione di una membrana sul fondo miscela l'ossido di calcio con l'acqua e la reazione esotermica scalda la bevanda.

Viene utilizzato per la produzione di calce spenta (idrossido di calcio), da utilizzarsi poi nell'edilizia.

È stato usato nella luce di Drummond.

ProduzioneModifica

L'ossido di calcio (detto anche calce viva) è prodotto industrialmente per calcinazione del carbonato di calcio sopra gli 800 °C (tecnicamente tra gli 800 °C ed i 1100 °C), secondo la reazione:

 .

Si può anche ottenere per disidratazione della calce idrata:

 

Viene usato per disinfettare i terreni agricoli, per disidratare l'idrazina, le basi organiche, gli alcoli ed altri solventi organici, per la produzione della calciocianammide (utile sia come disinfettante agricolo che come fertilizzante). In edilizia come agente assorbente ed agglomerante e può essere usato anche nella preparazione del "fuoco greco", assieme a salnitro, zolfo e pece greca (colofonia).

NoteModifica

  1. ^ scheda della sostanza su IFA-GESTIS, su gestis-en.itrust.de. URL consultato il 9 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2019).
  2. ^ Sigma Aldrich; rev. del 13 marzo 2010

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 37614 · GND (DE4069810-5
  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia