Apri il menu principale

Ovunque proteggimi

film del 2018 diretto da Bonifacio Angius
Ovunque proteggimi
Paese di produzioneItalia
Anno2018
Generedrammatico
RegiaBonifacio Angius
SoggettoBonifacio Angius
SceneggiaturaBonifacio Angius, Fabio Bonfanti, Gianni Tetti
ProduttoreAndrea Paris
Matteo Rovere
FotografiaPau Castejón Ubeda
MontaggioGianluca Scarpa Bonifacio Angius
MusicheCarlo Doneddu
ScenografiaLuca Noce
CostumiLuisella Pintus
Interpreti e personaggi

Ovunque proteggimi è un film del 2018 diretto da Bonifacio Angius.

È un dramma ambientato interamente in Sardegna e prevalentemente nella città di Sassari, come pure il precedente lavoro di Angius, Perfidia, e presenta alcune porzioni di dialogo in sassarese.

Il titolo del film è tratto dall'iscrizione sul ciondolo a forma di "madonnina" presente sul cruscotto dell'automobile sulla quale viaggiano i due protagonisti.

TramaModifica

Alessandro (Alessandro Gazale) è un cantante di musica folk sassarese sulla cinquantina senza occupazione fissa. Vive ancora con la madre (Teresa Soro) e, quando non è impegnato in qualche serata musicale con l'amico Gavinuccio (Gavino Ruda), trascorre il suo tempo a bere alcool e a giocare ai Video poker. Una sera, uscendo da una discoteca, devasta la casa della madre che gli rifiuta una somma di denaro e subisce un ricovero coatto nel reparto ospedaliero di psichiatria. Lì si innamora di Francesca (Francesca Niedda), anche lei sottoposta a ricovero forzato, alla quale è stato sottratto il figlioletto Antonio (Antonio Angius): i due decidono di andare assieme alla ricerca del bambino, temporaneamente ospitato presso una struttura di Cagliari. Ma la dottoressa responsabile della struttura, ligia all'ordinanza restrittiva emessa contro Francesca, nega alla giovane il permesso di vedere il bambino. A sua volta Antonio, vedendo arrivare la madre, si era intanto nascosto, all'insaputa di tutti, nell'automobile guidata da Alessandro e Francesca, che quando lo scoprono decidono quindi di andarsene portandolo via con sé. Francesca ha già acquistato i biglietti del traghetto per Barcellona e invita Alessandro ad andare con loro: ma giunti all'imbarco di Porto Torres i tre trovano ad attenderli un posto di blocco. Alessandro allora decide di sacrificarsi aggredendo gli agenti per distogliere l'attenzione da Francesca, che potrà così imbarcarsi indisturbata.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema