Apri il menu principale

Padre e figlio (film 1994)

film del 1994 diretto da Pasquale Pozzessere

TramaModifica

La storia si svolge a Genova, un tempo madre della nostra storia industriale, oggi vittima dei processi di riconversione. Corrado è un meridionale di cinquanta anni giunto a Genova agli inizi degli anni '60. Ex operaio, l'uomo ora lavora come guardiano notturno in un deposito al porto e vive con la seconda moglie, Angela, dalla quale ha avuto una bambina, Anna.

Il figlio maggiore, Gabriele, di ritorno dal servizio di leva si ritrova senza alcuna prospettiva per il futuro, svive tra malessere sociale, sensualità ingorda e senso di inappartenenza e riluttanza al posto di lavoro in fabbrica. L'impegno del padre nell'avviarlo al lavoro in una grossa fabbrica genovese e la sua delusione di fronte alla superficialità con cui il figlio si fa licenziare, accresce tra i due l'incomprensione.

Gabriele si affida all'ebbrezza della moto e alla scorciatoia dei guadagni illeciti. Tra padre e figlio non c'è storia, non c'è memoria né solidarietà, eppure Corrado non vuole perdere l'ultima speranza di ristabilire un contatto vero con il figlio...

RiconoscimentiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema