Apri il menu principale
La facciata
Palazzo Mezzabarba
Palazzo Mezzabarba comune.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
LocalitàPavia
IndirizzoPiaza del Municipio 2
Coordinate45°11′05.35″N 9°09′34.74″E / 45.18482°N 9.15965°E45.18482; 9.15965Coordinate: 45°11′05.35″N 9°09′34.74″E / 45.18482°N 9.15965°E45.18482; 9.15965
Informazioni generali
Condizioniin uso
Costruzione1726
StileRococò
UsoMunicipio
Realizzazione
ArchitettoGiovanni Antonio Veneroni
ProprietarioComune di Pavia

Palazzo Mezzabarba è un palazzo di Pavia

StoriaModifica

Tra il 1726 ed il 1732 l’aristocratica famiglia pavese dei Mezzabarba incaricò l’architetto pavese Giovanni Antonio Veneroni di ricostruire l’antica dimora cittadina secondo i dettami dello stile rococò, allora in voga. A fianco del palazzo, Carlo Ambrogio Mezzabarba, vescovo di Lodi, fece poi realizzare, nel 1734, oratorio privato, dedicato ai Santi Quirico e Giulitta. Gli interni del palazzo conservano importanti dipinti settecenteschi, come gli affreschi del salone da ballo e alcune delle sale opera di Giovanni Angelo Borroni, mentre Pietro Maggi e Francesco Maria Bianchi dipinsero le volte degli ambienti di rappresentanza. A Pietro Antonio Magatti furono invece commissionati due medaglie nell'attiguo oratorio, anch’esso ricco di stucchi rocaille. Il palazzo è ora sede del comune di Pavia[1].

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Pavia, Palazzo Mezzabarba, su www.paviaedintorni.it. URL consultato il 28 marzo 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica