Apri il menu principale
Palazzo Salerno
Palazzo Salerno.JPG
Facciata
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàNapoli
IndirizzoPiazza del Plebiscito
Coordinate40°50′05.64″N 14°14′57.37″E / 40.8349°N 14.24927°E40.8349; 14.24927Coordinate: 40°50′05.64″N 14°14′57.37″E / 40.8349°N 14.24927°E40.8349; 14.24927
Informazioni generali
Condizioniin uso
CostruzioneXVIII secolo
Stileneoclassico
Usouffici militari
Realizzazione
ArchitettoFrancesco Sicuro
ProprietarioMinistero della Difesa
CommittenteJohn Acton

Il palazzo Salerno è un palazzo di interesse storico-monumentale della città di Napoli, ubicato in piazza del Plebiscito; fu edificato alla fine del XVIII secolo per opera dell'architetto messinese Francesco Sicuro.

Indice

Cenni storiciModifica

Il palazzo nacque grazie ad un lavoro di trasformazione architettonica dei vecchi conventi della Croce e della Trinità di Palazzo, nelle vicinanze del Palazzo Reale, destinato dal re Ferdinando IV all'alloggiamento dei cadetti reali.

L'inizio dei lavori si ebbe nel 1775 e l'edificio divenne prima residenza del ministro John Acton e successivamente, sino al 1825, sede dei ministri di Stato di sua maestà borbonica.

Il palazzo è la sede del Comando Forze Operative Sud.

StrutturaModifica

Il palazzo fu dotato di una facciata di impronta neoclassica, che ancor oggi conserva, soltanto nel 1815, anno in cui fu costruito l'adiacente palazzo della Foresteria (oggi, palazzo della Prefettura di Napoli), anche per completare l'aspetto esteriore della piazza.

L'ala dell'immobile sopravanzante mantiene ancora il nome di palazzo Croce, nome dovuto alla presenza della chiesa di Santa Croce di Palazzo.

Il nome del palazzo deriva invece da uno dei figli di Ferdinando IV, il duca di Salerno Leopoldo Giovanni Giuseppe di Borbone, nominato poi principe di Salerno nel 1817.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica