Apri il menu principale
A.S.D. Pielle Livorno
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Logo Pallacanestro Livorno.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body thinwhitesides.png
Kit body basketball.png
Kit shorts whitesidesandhems.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body thinsidesonwhite.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksidesandhems.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Bianco e Azzurro.svg Bianco e azzurro
Dati societari
Città Livorno
Nazione Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie C Gold Toscana
Fondazione 1960
Denominazione Pallacanestro Livorno Portuale (1960-1966)
Pallacanestro Livorno (1966-2000)
Pielle Livorno (dal 2000)
Presidente Umberto Burgalassi
General manager Flavio Burgalassi
Allenatore Andrea Da Prato
Impianto PalaMacchia
(4 200 posti)
Sito web www.piellelivorno.it
Palmarès
Altri titoli 1 Campionato di Serie A2
(1984-85)

La A.S.D. Pielle Livorno, nota anche come Pallacanestro Livorno o PL, è una storica squadra italiana di pallacanestro della città di Livorno.

La storiaModifica

Le originiModifica

La Pallacanestro Livorno nasce nel 1960, i colori sono quelli attuali: bianco e azzurro. A favorire la creazione della squadra, è stata la compagnia portuali. Le origini della compagine tuttavia, si possono far risalire agli anni 50, con la creazione della Europa Nuova Pallacanestro Livorno da parte di fuoriusciti della Libertas Livorno.[1]

Nel 1954-55, questa formazione vince il campionato di Serie B arrivando nella massima divisione nazionale denominata Elette. Retrocede dunque nel 1959 e viene così assorbita dalla Libertas.[1]

L'approdo nel secondo livello nazionaleModifica

Dopo la scomparsa dell'Europa P. Livorno, un gruppo di dirigenti decide, grazie al Centro Sportivo Italiano, di ridare vita alla società e partire dall'ultimo livello dell'ordinamento cestistico italiano, la Promozione.

Successivamente il roster si lega al dopolavoro portuale per conservare la Serie B, e così la Compagnia Lavoratori Portuali ed Alfredo Damiani danno vita alla Pallacanestro Livorno Portuale che centra immediatamente la seconda Serie nazionale, la Serie A.

Nel 1965, con la riforma dei campionati, la società è ammessa alla nuova Serie B.[1]

La A1 e la rivalità con la LibertasModifica

Dal 1966, la società riprende il nome originale di Pallacanestro Livorno, mentre nel 1971 arriva il primo main sponsor per il roster livornese, Toncelli, che coinciderà con il ritorno in serie B della squadra.[1]

Nel 1978, scaturisce l’episodio che porterà alla acerrima rivalità tra Pielle e Libertas. Una inaspettata sconfitta della Libertas contro la Rodrigo Chieti infatti, costringe i Piellini proprio a uno spareggio contro gli abruzzesi con in palio la Serie A. Le Triglie persero lo spareggio e coniarono per i cugini uno slogan poco simpatico: "squadra di preti venduti a Chieti". La rivalità tra le due formazioni livornesi, al pari delle più note bolognesi, sarà tra le più accese della Serie A anni 80. Un altro episodio avvenne nel 1983-84 a causarlo fu Abdul Jeelani, che nello scagliare un pallone contro i tifosi Pielle dopo un acceso derby di Coppa Italia, colpì involontariamente una ragazzina con conseguente rissa in campo tra il giocatore e qualche tifoso.[1]

Nella stagione 1979-80 arriva la promozione Serie A2, seguirà nel 1984-85 quella in A1. Nel 1988-89 la Pielle retrocederà nuovamente in A2 dopo i play-out, nello stesso anno ci fu anche un non positivo esordio nella Coppa Korac. Nel 1991 infine ci fu l’osteggiata fusione con la Libertas Livorno, che di fatto fece scomparire la PL dal panorama professionistico nazionale.[1]

Dalla A.S.D. Pallacanestro Livorno alla Pielle LivornoModifica

La Pallacanestro Livorno lascia il professionismo ma continua la sua attività iscrivendosi con i giovani al campionato di Promozione e disputando i campionati giovanili: nel 1992 arriva addirittura il titolo nazionale Allievi.[1]

Al termine del campionato 1992-93 arriva la promozione in serie D, poi nel 1993-94 arriva terza, ma con la riforma dei campionati beneficia del ripescaggio in serie C2. Nel 1998 arriva la promozione in C1 ed il ritorno nella pallacanestro si avvicina. Nel campionato di C1 1998-99 la Pielle passa la stagione tra primo e secondo posto e batte in finale Firenze per 2-0. Nella stagione successiva, in B2, vince 21 partite su 26, batte San Marino in finale e si guadagna il ritorno al professionismo con la promozione in B1. Ma i problemi finanziari restano una costante, ed arriva un nuovo fallimento.[1]

Ripartita per l'ennesima volta dalla Promozione, la Pielle (ora A.S.D. Pielle Livorno) conquista la serie D al termine della stagione 2006-07 mentre ritorna in Serie C2 dopo i play-off nella stagione 2013-14.Promossa in Serie C Gold nel 2015-2016, sfiora la serie B per due stagioni consecutive perdendo la finale play-off contro gli acerrimi rivali della Libertas Livorno nel 2017 e contro la Virtus Siena nel 2018.[1].

CronistoriaModifica

Cronistoria della Pallacanestro Livorno
  • 1960 · Fondazione della Pallacanestro Livorno Portuale con sede a Livorno.

Semifinali di Coppa Italia.
  • 1968-1969 · 10ª nel girone B di Serie B, perde lo spareggio salvezza,   retrocessa in Serie C.
Seconda fase di Coppa Italia.
  • 1969-1970 · 6ª in Serie C.
Secondo turno di Coppa Italia.

  • 1970-1971 · 3ª in Serie C.
Quinto turno di Coppa Italia.
Prima fase di Coppa Italia.
  • 1974-1975 · 2ª nel girone A di Serie B, 3ª nel girone C di seconda fase, 5ª nel girone A della fase finale.
  • 1975-1976 · 3ª nel girone C di Serie B, 4ª nel girone C di seconda fase, 1ª nel girone D della poule A2, 4ª nel concentramento A di super poule.
  • 1976-1977 · 10ª nel girone B di Serie B.
  • 1977-1978 · 1ª nel girone D di Serie B, 3ª nel girone B di poule promozione A2, perde lo spareggio promozione.
  • 1978-1979 · 1ª nel girone B di Serie B, 2ª nel girone A di poule promozione A2, perde i play-off promozione.
  • 1979-1980 · 1ª nel girone B di Serie B, 1ª nel girone A di poule promozione A2, vince i play-off promozione,   promossa in Serie A2.

Fase a gironi di Coppa Italia.
  • 1984-1985 · 4ª in Serie A2, ottavi di finale dei play-off scudetto,   promossa in Serie A1.
Fase a gironi di Coppa Italia.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Turno preliminare di Coppa Korać.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Fase a gironi di Coppa Italia.

Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1991 · Si fonde con la Libertas Livorno, la nuova denominazione è Libertas Pallacanestro Livorno. Riparte dai campionati dilettantistici.
  • 1991-1992 · 4ª in Promozione.
  • 1992-1993 · 1ª in Promozione,   promossa in Serie D.
  • 1993-1994 · 3ª in Serie D,   ammessa in Serie C2.
  • 1994-1995 · in Serie C2.
  • 1995-1996 · in Serie C2.
  • 1996-1997 · in Serie C2.
  • 1997-1998 · in Serie C2,   promossa in Serie C1.
  • 1998-1999 · in Serie C1,   promossa Serie B2.
  • 1999-2000 · in serie B2, vince i play-off promozione,   promossa Serie B d'Eccellenza,   fallisce a causa di problemi finanziari.

  • 2000 · Rifondazione della società come Pielle Livorno,   ammessa in Promozione.
  • 2000-2001 · in Promozione.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia LNP.
  • 2001-2006 · Partecipa a campionati dilettantistici.
  • 2006-2007 · 1ª in Promozione,   promossa in Serie D.
  • 2007-2008 · in Serie D.
  • 2008-2009 · in Serie D.
  • 2009-2010 · 3ª in Serie D, primo turno dei play-off promozione.

  • 2010-2011 · in Serie D, vince i play-out.
  • 2011-2012 · in Serie D.
  • 2012-2013 · 3ª in Serie D.
  • 2013-2014 · 5ª in Serie D, vince i play-off promozione,   promossa in Serie C Silver.
  • 2014-2015 · in serie C Silver, perde i play-out, retrocessa   poi ripescata.
  • 2015-2016 · in Serie C Silver,  promossa in Serie C Gold.
  • 2016-2017 · 1ª in Serie C Gold, finale dei play-off promozione.
  • 2017–2018 · 7ª in Serie C Gold, finale dei play-off promozione.
  • 2018-2019 · 4ª in Serie C Gold, primo turno dei play-off promozione.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i PL La Storia ilbasketlivornese.it