Panos Skourletis

politico greco
Panagiotis ("Panos") Skourletis
Panos Skourletis cropped.jpg

Ministro dell'interno della Repubblica Ellenica
Durata mandato 6 novembre 2016 –
28 agosto 2018
Capo del governo Alexīs Tsipras
Predecessore Panagiotis Kouroumblis
Successore Alexandros Charitsis

Ministro della Ricostruzione Produttiva, dell'Ambiente e dell'Energia della Repubblica Ellenica
Durata mandato 18 luglio 2015 –
28 agosto 2015
Capo del governo Alexīs Tsipras
Predecessore Panagiotis Lafazanis
Successore Ioannis Golias

Ministro del Lavoro e della Solidarietà Sociale della Repubblica Ellenica
Durata mandato 27 gennaio 2015 –
17 luglio 2015
Capo del governo Alexīs Tsipras
Predecessore Giannis Vroutsis
Successore Georgios Katrougalos

Dati generali
Partito politico SYRIZA
Università Università del Pireo

Panagiotis "Panos" Skourletis (Παναγιώτης ("Πάνος") Σκουρλέτης) (Atene, 1º gennaio 1962) è un politico greco. Dal 27 gennaio 2015 al 17 luglio 2015 è stato Ministro del Lavoro e della Solidarietà Sociale del Governo Tsipras I. Dal 18 luglio 2015 è stato nominato Ministro della Ricostruzione Produttiva, dell'Ambiente e dell'Energia della Grecia nel rimpasto adottato dal Primo Ministro per sostituire tutti gli esponenti dell'ala più dura di SYRIZA che contestava duramente l'accordo sottoscritto dal Governo con i creditori europei. Skoureltis prende il posto del Ministro Panagiotis Lafazanis a capo dell'ala oltranzista di Piattaforma di sinistra che sarà l'unico Ministro ad essere esautorato dal Gabinetto.[1]

BiografiaModifica

Skourletis è nato ad Exarcheia, sobborgo di Atene, nel 1962. Ha studiato economia all'Università del Pireo, dove è diventato attivo nell'ala giovanile Rigas Feraios del partito eurocomunista KKE Interior. Nel 1990 si iscrive a Coalizione della Sinistra, dei Movimenti e dell'Ecologia, successivamente confluito in Syriza. È diventato portavoce del partito nell'ottobre 2009

NoteModifica

  1. ^ Hanno giurato i nuovi ministri della Grecia, Il Post.it, 18 luglio 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica