Apri il menu principale
Patrizia Barbieri

Sindaco di Piacenza
In carica
Inizio mandato 27 giugno 2017
Predecessore Paolo Dosi

Presidente della Provincia di Piacenza
In carica
Inizio mandato 31 ottobre 2018
Predecessore Francesco Rolleri

Sindaco di Castelvetro Piacentino
Durata mandato 20 novembre 1994 –
26 maggio 2003
Predecessore Stefano Cavatorti (commissario prefettizio)
Successore Francesco Marcotti

Dati generali
Partito politico Indipendente di centro-destra
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università degli studi di Parma
Professione Avvocato

Patrizia Barbieri (Cremona, 8 maggio 1960[1]) è una politica italiana, sindaco di Piacenza[2] in carica dal 27 giugno 2017 e presidente della provincia di Piacenza dal 31 ottobre 2018.

BiografiaModifica

Laureata[1] in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Parma,[3] ha uno studio legale (insieme ad alcuni soci) a Piacenza dove lavora come avvocatessa civilistica e come libera professionista: residente a Castelvetro Piacentino, è sposata e ha due figlie.[4]

Eletta per la prima volta Sindaco di Castelvetro Piacentino alle elezioni del 20 novembre 1994 (a turno unico essendo il Comune al di sotto dei 15 000 abitanti), Patrizia Barbieri è stata la prima donna Sindaco di quella cittadina, nonché la prima ad essere eletta direttamente dai cittadini (in precedenza il Sindaco veniva eletto dal Consiglio Comunale). Esponente di una lista civica locale[3] ispirata al centrodestra, in quelle elezioni ha ottenuto 1.483 preferenze pari al 41,51% dei voti sconfiggendo due liste civiche e il PRC, ciascuno con propri candidati Sindaco rivali tra loro;[5] dopo il suo primo mandato è stata rieletta per un secondo mandato consecutivo alle elezioni del 29 novembre 1998 ottenendo[6] 2.290 preferenze pari al 67,00% dei voti contro il candidato dell'Ulivo: il suo[1] incarico come Sindaco di Castelvetro Piacentino è durato fino alle elezioni del 26 maggio 2003[7] in cui secondo le leggi vigenti non si poteva candidare per un terzo mandato consecutivo e quindi ha lasciato l'ufficio al nuovo Sindaco Francesco Marcotti (centrodestra).

Candidata nella lista civica Oltre i partiti (collegata con la Casa delle Libertà fin dal primo turno) alle elezioni provinciali del 2004, viene eletta come consigliera provinciale[8] per il collegio plurinominale Monticelli d'Ongina (che include i Comuni di Castelvetro Piacentino, Monticelli d'Ongina e Villanova sull'Arda)[8] in quota all'opposizione di centrodestra[9] guidata da Tommaso Foti: a livello provinciale la lista civica Oltre i partiti ha ottenuto[9] 10.237 preferenze pari al 7,32% dei voti ottenendo un solo seggio (quello di Patrizia Barbieri).[9]

Nel quinquennio 2009-2014[10] ha partecipato, come Assessore,[11] alla giunta provinciale di Massimo Trespidi (composta da PdL, LN e UdC).

Nel 2017 si candida a sindaco di Piacenza sostenuta da una coalizione di centro-destra (formata da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia, il Partito Pensionati e da una lista civica)[12]vincendo al ballottaggio con il 58,54% dei voti battendo il candidato di centro-sinistra Paolo Rizzi[13].

Il 31 ottobre 2018 viene eletta anche presidente della provincia di Piacenza diventando la prima donna a ricoprire tale carica[14].

NoteModifica

  1. ^ a b c [1]
  2. ^ [2]
  3. ^ a b [3]
  4. ^ [4]
  5. ^ [5]
  6. ^ [6]
  7. ^ [7]
  8. ^ a b [8]
  9. ^ a b c [9]
  10. ^ Patrizia Barbieri: ecco le sfide del nuovo sindaco di Piacenza, in Il Mio Giornale, 26 giugno 2017. URL consultato il 5 maggio 2018.
  11. ^ [10]
  12. ^ La prima donna Sindaco di Piacenza è stata Anna Braghieri (DC) in carica nel 1992-1993 (cioè prima dell'introduzione dell'elezione diretta che a Piacenza è stata introdotta nel 1994)
  13. ^ Il nuovo sindaco di Piacenza è Patrizia Barbieri, in IlPiacenza. URL consultato il 5 maggio 2018.
  14. ^ Patrizia Barbieri prima donna presidente della Provincia, in Piacenza24, 31 ottobre 2018.

Collegamenti esterniModifica