Apri il menu principale
Pattuglia
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
PeriodicitàSettimanale, poi quindicinale dal 1948
Fondazione?
Chiusura28 novembre 1953
SedeMilano, poi Roma dal 1948
 

Pattuglia è stato il settimanale della gioventù democratica italiana che si riconosceva in Alleanza Giovanile, la formazione politica formata dai giovani comunisti, socialisti e indipendenti federata alla World Federation of Democratic Youth. Oltre che di politica e attualità, il rotocalco si occupava di cultura, cinema, sport e tempo libero.

Indice

StoriaModifica

Le prime copie di Pattuglia - Corriere dei giovani vedono la luce a Milano. Nel 1947 la sede della redazione è a Roma, sotto la direzione, per un breve periodo, di Alfonso Gatto, ma è il 1º gennaio 1948 che il periodico, diventando un quindicinale, assume una tiratura nazionale[1]. La direzione passa a Gillo Pontecorvo con una redazione che vede i nomi di Dario Valori e Renzo Trivelli. Dal 15 maggio 1949 la periodicità passa definitivamente a settimanale. Il 28 febbraio 1950 la rivista ottiene l'autorizzazione definitiva da parte del Tribunale di Roma e il 12 marzo 1950 esce con 12 pagine e il sottotitolo di settimanale della gioventù democratica, la direzione passa da Pontecorvo, che torna alla sua professione di cineasta, a Ugo Pecchioli, membro della segreteria della ricostituita FGCI. Le pubblicazioni si chiuderanno il 28 novembre 1953, tra le cause: un Fronte Democratico in crisi che automaticamente si riflette su Alleanza Giovanile e la necessità della FGCI di creare un organo ufficiale, che infatti vedrà la luce 15 giorni dopo: il 13 dicembre 1953 nasce Avanguardia.

DirettoriModifica

Firme storicheModifica

NoteModifica

  1. ^ Fonte: dall'editoriale Nuovo balzo in avanti, Pattuglia, anno V, n.11, 12 marzo 1950