Paul Herget

astronomo statunitense

Paul Herget (Cincinnati, 30 gennaio 1908Cincinnati, 27 agosto 1981) è stato un astronomo statunitense, direttore dell'Osservatorio di Cincinnati e fondatore del Minor Planet Center.[1]

BiografiaModifica

Herget insegnò astronomia presso l'Università di Cincinnati. Fu un pioniere nell'uso di metodi meccanici, ed in seguito anche dei computer digitali, nella risoluzione di problemi scientifici e in particolare astronomici (ad esempio, nel calcolo delle tabelle di effemeridi per i corpi minori).

Durante la seconda guerra mondiale mise i suoi talenti a disposizione dello sforzo bellico, contribuendo alla localizzazione degli U-Boot tedeschi tramite l'applicazione della trigonometria sferica.

Dopo la guerra, nel 1947, fondò il Minor Planet Center, organizzazione dedicata alla raccolta di dati riguardanti i pianeti minori e gli asteroidi del sistema solare. Fu anche nominato direttore dell'Osservatorio di Cincinnati.

Fra gli anni 50 e 60 Herget compilò un catalogo contenente un gran numero di citazioni di denominazione per corpi minori, fornendo le circostanze della scoperta e le informazioni di base sull'origine del nome e sugli astronomi coinvolti. La sua opera è conosciuta come The Names of the Minor Planets ed è stata pubblicata dall'Osservatorio di Cincinnati nel 1955 e nel 1968.[2] L'ultima pubblicazione contiene dettagli sulla scoperta e la denominazione di 1564 pianeti minori, scoperti fino al 1943, e si estende dal primo pianeta nano scoperto, 1 Ceres, fino all'asteroide 1564 Srbija.[3] Il lavoro di Herget venne successivamente incorporato nel Dictionary of Minor Planet Names, preparato dall'astronomo Lutz Schmadel per conto della commissione 20 dell'Unione Astronomica Internazionale.[2]

Premi e riconoscimentiModifica

«Per i suoi successi scientifici nella meccanica celeste e nel calcolo delle orbite, e in particolare per i suoi contributi alla conoscenza delle orbite degli asteroidi.»[4]

Il 20 febbraio 1971 gli venne dedicato l'asteroide 1751 Herget, scoperto al Goethe Link Observatory nell'ambito dell'Indiana Asteroid Program nel 1955.[5]

Il 1 agosto 1978 venne dedicato a sua moglie Anne Lorbach Herget l'asteroide 1755 Lorbach, scoperto a Nizza da Marguerite Laugier nel 1936.[6]

NoteModifica

  1. ^ (EN) P. K. Seidelmann, Paul Herget, in Physics Today, 1º gennaio 1982, pp. 86-87.
  2. ^ a b Lutz D. Schmadel, Introduction, Source of Information, in Dictionary of Minor Planet Names, Springer Berlin Heidelberg, 1997, p. 16, ISBN 978-3-662-06617-1.
  3. ^ Paul Herget, The Names of the Minor Planets, Cincinnati, Minor Planet Center, Cincinnati Observatory, 1968, OCLC 224288991.
  4. ^ James Craig Watson Medal, su www.nasonline.org. URL consultato il 12 novembre 2021.
  5. ^ Lutz D. Schmadel, Dictionary of Minor Planet Names, Springer Berlin Heidelberg, 2007, p. 139, DOI:10.1007/978-3-540-29925-7_1752, ISBN 978-3-540-00238-3.
  6. ^ Lutz D. Schmadel, Dictionary of Minor Planet Names, Springer Berlin Heidelberg, 2007, p. 140, DOI:10.1007/978-3-540-29925-7_1756, ISBN 978-3-540-00238-3.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6634149068503065730008 · ISNI (EN0000 0000 8216 2038 · LCCN (ENn87803049 · GND (DE1146281013 · WorldCat Identities (ENlccn-n87803049