Apri il menu principale

I Petralife (in latino: Petraliphas, in greco: Πετραλ[ε]ίφας) e al femminile Πετραλίφαινα (Petraliphaina), erano una famiglia aristocratica bizantina di origine italiana.

Antenato della famiglia fu il normanno Pietro, da Alife, che per primo giunse nell'impero bizantino sotto Roberto il Guiscardo nella seconda metà dell'XI secolo, ma in seguito entrò al servizio del basileus Alessio I Comneno. Durante il regno di Manuele I Comneno (1148-1180), Alessio e Niceforo Petralife furono generali dell'esercito bizantino. Anche se la parentela tra di loro è conosciuta, potrebbero essere stati due dei quattro fratelli Petralife ricordati a Didymoteicho da Niceta Coniata.

La famiglia divenne molto importante tra la fine del XII secolo e la prima metà del XIII secolo: Giovanni Petralife fu sebastocratore di Tessaglia e Macedonia e svolse un ruolo di primo piano nel 1195 nella deposizione di Isacco II Angelo. Un altro sebastocratore, Niceforo Comneno Petralife, è attestato intorno al 1200. Maria Petralife, sorella del sebastocratore Giovanni, sposò il despota di Epiro e Tessalonica, Teodoro Comneno Ducas (1215-1230), mentre la figlia di Giovanni Teodora Petralife sposò Michele II d'Epiro intorno al 1240. Teodoro Petralife, figlio di Giovanni, sposò una figlia di Demetrios Tornikes, uno dei principali ministri di Giovanni III Vatatze (1221-1254) e svolse un ruolo di primo piano nei conflitti tra i Regni di Nicea e d'Epiro del 1250. Giorgio Acropolita riporta anche un matrimonio tra Alessio, un vassallo dell'imperatore latino Enrico di Fiandra, con una rampolla non identificata della famiglie Petralife, forse Maria, un'altra figlia di Giovanni.

Un altro ramo della famiglia è attestato nell'Impero di Nicea, dove un altro Giovanni fu mega cartulario e comandante militare alla fine degli anni trenta del XIII secolo.