Pigrete

poeta greco antico

Pigrete di Alicarnasso (greco: Πίγρης; ... – ...) fu, secondo alcune notizie antiche e qualche studioso moderno, l’autore della Batracomiomachia attribuita in genere ad Omero.

BiografiaModifica

La variante del nome Tigrete presente in alcuni manoscritti del poemetto è da considerarsi errata.

Le uniche vaghe notizie biografiche su Pigrete ci provengono da un passo di Plutarco [1] e dal lessico Suda[2] Da Plutarco apprendiamo soltanto che Pigrete era imparentato con un'Artemisia e che avrebbe composto la Batracomiomachia. La Suda fornisce qualche informazione in più: Pigrete sarebbe stato originario di Alicarnasso, in Caria, e l'Artemisia citata da Plutarco sarebbe stata sua sorella; più precisamente, si sarebbe trattato della celebre sorella e moglie di Mausolo (di cui quindi Pigrete sarebbe stato a sua volta fratello), satrapo di Caria dal 377 a.C. fino alla sua morte, Artemisia II.

Questi pochi dati in nostro possesso indurrebbero quindi a collocare Pigrete intorno alla metà del IV secolo a.C.

Oltre alla Batracomiomachia, la Suda attribuisce a Pigrete l'interpolazione di un verso elegiaco dopo il primo verso dell’Iliade e il poemetto Margite[2], anch'esso attribuito generalmente, nell'antichità, ad Omero.

NoteModifica

  1. ^ Plutarco, La malignità di Erodoto 873 F
  2. ^ a b Suda sotto il lemma Πίγρης Archiviato il 24 settembre 2015 in Internet Archive..

BibliografiaModifica

  • A. Ludwich, Die homerische Batrachomiomachia des Karers Pigres, nebst Scholien und Paraphrase, Leipzig, 1896

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN196516172 · ISNI (EN0000 0000 8010 0693 · LCCN (ENno2014116243 · GND (DE102403384 · BNF (FRcb12248076s (data) · CERL cnp00285559 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014116243