Pinedjem II

sacerdote egizio

Pinedjem II (... – 969 a.C.) è stato un Primo Profeta di Amon durante la XXI dinastia egizia.

Pinedjem II
Pinudjem-II.jpg
Pinedjem II (a destra) compie un'offerta ad Osiride. Papiro proveniente dalla sua tomba a Deir el-Bahari.
Primo Profeta di Amon
In caricaTerzo periodo intermedio
Incoronazione990 a.C.
PredecessoreNisubanebdjed
SuccessorePsusennes III
Morte969 a.C.
Luogo di sepolturaDeir el-Bahari (tomba DB320)
DinastiaDinastia dei Primi Profeti di Amon
PadreMenkheperra
ConiugiNeskhons
Isetemkheb D

BiografiaModifica

Figlio di Menkheperra, Pinedjem II resse il pontificato per 21 anni, durante i regni di ben tre sovrani della XXI dinastia: Amenemope, Osorkon il Vecchio e Siamon. Durante tale periodo di declino governò la regione di Tebe senza però assumere de facto i titoli della regalità, benché il suo potere fosse parimenti immenso.

Ebbe come mogli furono la propria sorella Isetemkheb D e la propria nipote Neskhons, figlia di suo fratello Smendes II, che aveva retto il pontificato per appena due anni come suo immediato predecessore. Da Isetemkheb D generò Psusennes II, futuro faraone; Harweben, cantrice di Amon; Henuttawy, divina sposa di Amon. Da Neskhons generò due figli, Tjanefer e Masaharta, e due figlie, Itawy e Nesitanebetashru.

G40Z4M29Aa15
Y1

p3y ndm - Colui che appartiene al piacevole Uno (Amon)

La sua mummia è stata rinvenuta da Maspero e Brugsch, nel 1881, a Deir el-Bahari, nella tomba identificata come DB320, inizialmente destinata proprio a lui, ove vennero nascoste da lì in poi (e precisamente nel 10º anno di regno di Siamon) anche altre decine di salme reali per preservarle dall'azione dei violatori di tombe che ormai avevano completamente razziato la Valle dei Re. Con lui furono deposte le mummie delle sue mogli e di una figlia, Nesitanebetashru.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica