Apri il menu principale
Polusca
Territorio e popolazione
Lingua volsca-latina
Localizzazione
Stato attuale Italia Italia
Località Campoleone, fraz. di Lanuvio (?)

Polusca (o Pollusca) era un'antica città del Latium vetus nel territorio dei Volsci.

OrigineModifica

Dopo essere stata occupata dai Volsci, fu riconquistata nuovamente dal console Postumio Cominio nell'anno 493 a.C. nel corso della campagna militare contro i Volsci di Anzio. Postumio Cominio infatti sbaragliò i Volsci, li inseguì fino al castello di Longula, che conquistò; nello stesso giorno conquistò anche Polusca dopo di che giunse finalmente fino alle mura di Corioli che cinse d'assedio[1],[2],[3]

Nel 489 a.C. fu una delle città attaccate dai Volsci, condotti da Gneo Marcio Coriolano che, dopo aver preso Longula e Satricum, attaccarono anche Polusca[4].

UbicazioneModifica

La collocazione di Polusca è ignota, si sa che fosse vicina a Longula[3], tuttavia il Nibby la collocava presso "Casal delle Mandrie"[5], nella località di Campoleone, attualmente nel comune di Lanuvio.

NoteModifica

  1. ^ Tito Livio, Ab Urbe condita, VI, 2
  2. ^ Plutarco, Vita di Coriolano 8
  3. ^ a b Dionigi, Antichità romane, lib. VI, § 91.
  4. ^ Dionigi di Alicarnasso, Antichità romane, VIII, 36.
  5. ^ Antonio Nibby, Analisi storico-topografico-antiquaria della carta de' Dintorni di Roma. Roma, Tipografia delle Belle Arti, 1848, Vo. I, pp. 326-31 [1]