Apri il menu principale

Ponte Garibaldi (Verona)

Ponte Garibaldi
Verona1 tango7174.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàVerona
AttraversaAdige
Coordinate45°26′48.91″N 10°59′39.08″E / 45.44692°N 10.99419°E45.44692; 10.99419Coordinate: 45°26′48.91″N 10°59′39.08″E / 45.44692°N 10.99419°E45.44692; 10.99419
Dati tecnici
Tipoponte ad arco
Materialecemento armato
Lunghezza75 m
Larghezza11 m
Mappa di localizzazione

Il ponte Garibaldi è un ponte che si trova nella città di Verona e che attraversa il fiume Adige.

StoriaModifica

 
Inaugurazione del 1935
 
Il ponte prima dell'abbattimento da parte dei tedeschi

Il ponte venne costruito da un'impresa veneziana su concessione del Comune di Verona, fu concluso il 16 agosto 1864, e intitolato a Giuseppe Garibaldi nel 1867 quando Verona era già diventata italiana. Il ponte era lungo 75 metri e largo 9 metri, con tre arcate su piloni di ferro. Il luogo venne scelto per facilitare la comunicazione con Piazza Erbe ed il centro storico. Nei lavori vennero trovati tra l'altro i resti di un ponte antico, probabilmente romano.

Il ponte venne successivamente distrutto, e prese il suo posto un traghetto che congiungeva le due sponde. Venne poi costruito nello stesso punto un altro ponte da un'impresa inglese, che ricevette il pedaggio di 2 centesimi di lira a persona fino al 1913. A molte vie e luoghi che sorsero dopo la costruzione del ponte si diedero nomi legati alle imprese e agli eroi dell'epoca Garibaldina.

Demolito nel 1934, il ponte venne fatto ricostruire in cemento armato su piloni di pietra l'anno successivo, in quanto quello antecedente era insufficiente per la città. A migliorare il decoro del ponte vennero poste quattro statue in tufo, ad opera dello scultore Ruperto Banterle, raffiguranti il Condottiero, il Nocchiero, la Madre e l'Agricoltura. Le statue furono rifatte nel 1939 in quanto il materiale estremamente tenero e friabile si stava visibilmente deteriorando. La notte del 25 aprile 1945 il ponte venne fatto saltare dalle truppe tedesche in ritirata, e la sua ricostruzione fu affidata ad una società milanese. Fu riaperto al passaggio nell'agosto del 1947.

DescrizioneModifica

Il ponte presente oggi è lungo 75 metri e largo 11 metri, ha tre arcate ed è stato costruito in cemento armato.

NoteModifica


BibliografiaModifica

  • Penelope Brownell e Francesco Curcio, Verona, Verona, Cierre edizioni, 2016, p. 57, ISBN 978-88-8314-798-2.

Altri progettiModifica