Apri il menu principale
Porta Maqueda
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàPalermo
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1600c.
Distruzione1880c.
Ricostruzione1766, 1780
Stilebarocco

La Porta Maqueda era una delle più antiche porte di Palermo.[1]

StoriaModifica

La porta si trovava nel lato opposto rispetto alla Porta di Vicari nell'omonima strada, fu edificata nel 1600c.[1]

Nel luglio 1624 attraverso questo varco transitarono le spoglie di Santa Rosalia rinvenute su Monte Pellegrino.[1]

Fu demolita durante il mandato del pretore Michele Gravina, principe di Comitini, viceré di Sicilia, duca Giovanni Fogliani Sforza d'Aragona, per essere ricostruita nel 1766 come piloni fronteggianti.[1]

Nel 1780, sotto il vicereame di Marcantonio Colonna, principe di Stigliano, e pretore Antonino La Grua, marchese di Regalmici, con il prolungamento della via Maqueda fu nuovamente demolita e riedificata.

Definitivamente atterrata nel 1877 per la costruzione del Teatro Massimo e della piazza circostante.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Palermo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Palermo