Portafoglio (contenitore)

Il portafoglio (o portafogli) è una custodia generalmente richiudibile a libro e dotata di varie tasche, destinata a contenere denaro e documenti di vario genere.[1] Assieme ad articoli come borse e cinture i portafogli sono considerati parte degli accessori moda.[2]

Un portafoglio

StoriaModifica

OriginiModifica

Un ritrovamento antico che descrive il primo rudimentale concetto di portafoglio è stato trovato accanto alla Mummia del Similaun ed è risalente al 3.300 a.C. circa. Era una primitiva sacca usata come contenitore di cibo che permetteva la caccia a mani libere[3][4].

Antica GreciaModifica

Il classicista A.Y. Campbell ha deciso di rispondere alla domanda: "Cosa... nella letteratura antica, sono gli usi di un portafoglio?" Dedusse, da studioso teocriteo, che "il portafoglio era la dispensa portatile del pover'uomo; o, povertà a parte, era una cosa che si riforniva di provviste"[5].

RinascimentoModifica

Nel raccontare la vita del mercante elisabettiano John Frampton, Lawrence C. Wroth descrive il mercante come "un giovane inglese di venticinque anni, vestito decentemente, (...) che indossa una spada e porta fissato alla cintura qualcosa che chiamava 'bowgett' (o budget), cioè una borsa o portafoglio di pelle in cui portava i suoi contanti, il suo libro dei conti e piccoli oggetti di necessità quotidiana"[6][4].

19º secoloModifica

Oltre al denaro o alla valuta, un portafoglio veniva utilizzato anche per trasportare carne secca, viveri, "tesori" e "cose ​​da non esporre". I portafogli originariamente erano usati dai primi industriali americani. Nell'America del 19º secolo era considerato "semi-civile" portare il portafoglio alla cintura. A quel tempo, portare merci o un portafoglio in tasca era considerato incivile e raro[7][4].

In Spagna, un portafoglio era una custodia per i parafernalia: "Ogni uomo avrebbe portato un piccolo fascio di carta bianca oltre a un piccolo portafoglio di pelle che conteneva una selce e acciaio insieme a una piccola quantità di cosiddetta yesca, essendo una fibra vegetale essiccata che si accende istantaneamente.[8]"

Era contemporaneaModifica

Alcuni portafogli, in particolare in Europa dove prevalgono monete di valore maggiore, contengono uno scomparto portamonete. Alcuni portafogli hanno fermagli o cinturini integrati per tenerli chiusi. Poiché le banconote europee, come l'Euro, sono in genere più grandi delle banconote americane, non si adattano ad alcuni portafogli americani più piccoli. I portafogli sono solitamente progettati per contenere banconote, carte di credito e stare in una tasca o in una borsetta. I piccoli astucci per il fissaggio di banconote che non hanno spazio per carte di credito o carte d'identità possono essere classificati come fermasoldi: ciò può essere utilizzato anche per descrivere piccoli astucci progettati per contenere solo le carte ISO/IEC 7810. I portafogli più comuni sono:[9][10][11][12][13][14]

 
Portafoglio di una ragazza asiatica
  • Portafoglio al petto (chiamato anche "portafoglio segreto"): un portafoglio in cui le banconote non sono piegate. Sono pensati per il taschino da uomo in una giacca o per una borsetta. I portafogli al petto spesso contengono assegni e altri documenti monetari poiché sono troppo grandi per essere riposti nella tasca dei pantaloni.
  • Portafoglio a doppia pega: un tipo di portafoglio in cui le banconote vengono ripiegate una volta. Le carte di credito e le carte d'identità possono essere conservate orizzontalmente o verticalmente.
  • Portafoglio a tre pieghe: un portafoglio in cui le carte di credito sono generalmente conservate verticalmente.
  • Portafoglio con tasca frontale: una custodia senza scomparto per valuta e pochissime tasche per le carte. Di solito le banconote sono piegate e tenute in uno scomparto del portafoglio.
  • Portafoglio fermasoldi: simile a un portafoglio con tasca frontale in termini di dimensioni, con banconote solitamente trattenute da una clip fissata da un potente magnete.
  • Portafoglio lungo: un portafoglio più grande tipicamente indossato con i jeans, chiuso da una catena, un cinturino o un cinturino in pelle. Le banconote vengono mantenute piatte e i portafogli lunghi in genere hanno un portamonete. Resi popolari dai motociclisti per proteggere i loro portafogli mentre guidano una moto, i portafogli con catena più piccoli sono diventati popolari nella moda punk degli anni '70 e '80 e all'inizio degli anni '90 con il movimento della moda grunge e la moda heavy metal. I portafogli lunghi sono popolari tra gli uomini nei paesi basati sul contante come il Giappone e possono riflettere l'influenza estetica dei nativi americani.
  • Portafoglio a fascia: tipo di portafogli che utilizza una fascia elastica continua, in tessuto o gomma, per fissare carte e/o contanti. I cinturini per portafoglio riducono l'ingombro di un portafoglio tradizionale.
  • Wristlet ("polsiera"): un tipo di portafoglio che può essere fissato al polso, per mantenere le mani libere.
  • Portafoglio da viaggio: utilizzato dai viaggiatori per tenere insieme la documentazione essenziale, come passaporti, biglietti, carte d'imbarco, valuta estera, assegni di viaggio, itinerario, assicurazione di viaggio, informazioni sulla prenotazione dell'hotel e altri elementi simili.
  • Portadocumenti: custodie sottili in nylon o pelle con scomparti trasparenti in plastica progettati per contenere una carta d'identità. Solitamente indossati al collo, molti hanno tasche extra per contenere piccoli oggetti, quindi funzionano anche come portafogli.
  • Portafoglio per scarpe: una piccola pochette attaccata ad una scarpa da utilizzare come portafogli. Progettato principalmente per essere indossato durante l'esercizio fisico.
  • Portafoglio digitale: un file del computer per il mantenimento della valuta digitale.
  • Portafoglio di criptovalute: un portafoglio digitale in cui vengono archiviate le chiavi private per criptovalute come i Bitcoin.
  • Portafoglio hardware: un portafoglio di criptovaluta costruito come un dispositivo fisico separato che identifica il proprietario e consente al proprietario di firmare le transazioni online in modo sicuro.
  • Portafoglio L-Zip: un portafoglio di forma rettangolare con una cerniera che corre lungo due lati del portafoglio.
  • Portafoglio in metallo: un portafoglio sottile realizzato in metallo, solitamente alluminio o titanio. Si possono trovare abbinati ad altri materiali come legno o pelle.
  • Porta carte di credito: un portafoglio di forma rettangolare per contenere carte di credito.
  • Portafoglio con cerniera portacarte: un portafoglio di forma rettangolare con cerniera per monete e porta carte di credito.
  • Libretto degli assegni: un portafoglio che può contenere assegni di dimensioni standard.
  • Busta: un portafoglio lungo che ha caratteristiche simili a una busta con patta di copertura.
  • Portafoglio automatico: un portafoglio con un meccanismo che espelle le carte inserite con un pulsante per visualizzarle per l'uso. Conosciuto anche come portafoglio pop-up o a cascata.
  • Portafoglio tattico: un portafoglio funzionale che incorpora un righello, una piccola sega, un coltello, un apribottiglie o altri strumenti. È un multi-utensile sottile, delle dimensioni di un portafoglio, somigliante a un coltellino svizzero.
  • Portafoglio con blocco RFID: un portafoglio che funge da gabbia di Faraday attorno alle carte abilitate al rilevamento di prossimità. Può bloccare i segnali NFC e RFID, impedendo ai lettori RFID portatili di leggere dati sensibili.

MaterialiModifica

 
Modello in pelle di coccodrillo (Thailandia)

Tra i materiali utilizzati per la produzione di portafogli uno dei più diffusi è la pelle conciata e modellata poi a pressione su stampi caldi.[15] Possono comunque anche essere realizzati in vari altri materiali, spesso di origine sintetica.

UtilizzoModifica

Oltre che per contenere banconote il portafoglio viene in genere utilizzato anche per custodire carte di credito, biglietti da visita, libretti di assegni, documenti di identità ed ha spesso scomparti appositamente creati per alcune di queste categorie di oggetti. I modelli da uomo vengono di solito portati in una tasca della giacca oppure in quella posteriore dei pantaloni, mentre i modelli femminili sono spesso custoditi dalle proprietarie nella borsetta.[16]

ModaModifica

La maggior parte dei principali designer offre collezioni di portafogli stagionali e perenni in pelle nera e marrone. I principali rivenditori vendono anche un'ampia selezione di portafogli da uomo, inclusi portafogli di marca e di nome. I portafogli di marca possono includere loghi o altri simboli per identificare il marchio del produttore[17].

Uso metaforicoModifica

 
Un poster alla ricerca di suggerimenti innovativi dice ai lettori "Un'idea può significare ricchezza nel tuo portafoglio".

Il termine portafoglio è anche usato sineddoticamente per riferirsi al budget personale complessivo di un individuo. Una delle definizioni di "sineddoche", di Sasse, utilizza un riferimento di portafoglio come esempio del significato del termine ("un discorso abbreviato in cui viene menzionato il vaso che lo contiene al posto del suo contenuto")[18]. Un portafoglio è usato anche come esempio in una definizione del relativo espediente retorico della metonimia ("usare un oggetto fisico vagamente suggestivo per incarnare un'idea più generale"): "Se non possiamo colpire al cuore i trasgressori, colpiamoli nel portafoglio"[19].

GalleriaModifica

NoteModifica

  1. ^ portafòglio, voce del vocabolario Treccani on-line su www.treccani.it
  2. ^ Un tesoro emergente. Le medie imprese italiane dell'era globale, pag. 379; AA. VV., Franco Angeli, anno 2009
  3. ^ (EN) Wallet Origins and the History of the Everyday Essential, su www.padandquill.com. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  4. ^ a b c (EN) The History of Wallets, Names, Origins, Cultures and Modern Wallets, su Allett. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  5. ^ (EN) A. Y. Campbell, The Boy, the Grapes, and the Foxes, in The Classical Quarterly, vol. 25, n. 2, 1931-04, pp. 90–102, DOI:10.1017/S0009838800013501. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  6. ^ Lawrence C. Wroth, An Elizabethan Merchant and Man of Letters, in Huntington Library Quarterly, vol. 17, n. 4, 1954, pp. 299–314, DOI:10.2307/3816498. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  7. ^ Otis T. Mason, THE BEGINNINGS OF THE CARRYING INDUSTRY, in American Anthropologist, A2, n. 1, 1889-01, pp. 21–46, DOI:10.1525/aa.1889.2.1.02a00030. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  8. ^ (EN) Caroline Elizabeth Wilde Cushing, Letters: Descriptive of Public Monuments, Scenery & Manners in France & Spain, Allen, 1832. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  9. ^ (EN) 21 Best Types of Wallets, Most Popular - The Wallet Experts, su Allett. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  10. ^ Nadia Assaf e Van A. Evans, Detachable shoe wallet, US6449881B1, 17 settembre 2002. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  11. ^ (EN) Sarah Clark, NTT Docomo to take Japanese mobile wallet global, su NFCW, 11 ottobre 2012. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  12. ^ Baoyuan Kang, Dongyang Shao e Jiaqiang Wang, A fair electronic payment system for digital content using elliptic curve cryptography, in Journal of Algorithms & Computational Technology, vol. 12, n. 1, 19 settembre 2017, pp. 13–19, DOI:10.1177/1748301817727123. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  13. ^ (EN) How to send bitcoin to a hardware wallet, su finance.yahoo.com. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  14. ^ money.usnews.com.
  15. ^ Il tecnico operaio conciatore e pellicciaio, Introduzione; Giuseppe Costanza, Hoepli, 1982
  16. ^ Rivelazioni, Massimo Polidoro, Edizioni Piemme, anno 2014
  17. ^ (EN) Andrea Zendejas, The 15 Chicest Fashion-Forward Wallets, su Harper's BAZAAR, 1º giugno 2021. URL consultato il 28 febbraio 2022.
  18. ^ Robert Kolb, Irene Dingel e Lubomír Batka. Il manuale di Oxford della teologia di Martin Lutero . OUP Oxford, 2014. pag. 328.
  19. ^ Rhetorical Tropes, su web.cn.edu. URL consultato il 28 febbraio 2022.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4694887-9
  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda