Premio Rómulo Gallegos

Il Premio Rómulo Gallegos (in spagnolo Premio Rómulo Gallegos o, per esteso, Premio Internacional de Novela Rómulo Gallegos), creato in Venezuela nel 1964, è considerato uno dei premi di narrativa in lingua spagnola più prestigiosi al mondo.

StoriaModifica

Il premio fu istituito in Venezuela mediante decreto n° 83 promulgato dall'allora presidente Raúl Leoni, il 6 agosto 1964. Si voleva in tal modo onorare il grande scrittore venezuelano ed ex-presidente della Repubblica Rómulo Gallegos, all'epoca ancora vivente. Inizialmente aveva per oggetto la valorizzazione della narrativa latino-americana e l'attribuzione di riconoscimenti ad autori esclusivamente hispano-americani, ma, a partire dal 1995, venne estesa a tutti gli scrittori di lingua castigliana.

 
Rómulo Gallegos negli Stati Uniti in qualità di Presidente del Venezuela.

La prima assegnazione del premio ebbe luogo nel 1967. Vi parteciparono diciassette scrittori che presentarono altrettanti romanzi, giudicati da una giuria di tredici celebri critici provenienti da altrettanti paesi dell'America latina. Il premio fu vinto da La Casa Verde di Mario Vargas Llosa.

Fino al 1987 il premio è stato assegnato con cadenza quinquennale, poi, da quell'anno, biennalmente. Negli anni novanta e ancor più dopo il 2000, si è andato incrementando costantemente il numero dei romanzi in concorso, fino a raggiungere, nel 2009, il massimo storico di 275 titoli in concorso da 19 paesi.[1]

Giuria, modalità di partecipazione e premiModifica

Il premio è assegnato dal Ministerio del Poder Popular para la Cultura del Venezuela, attraverso la Fundación Centro de Estudios Latinoamericanos Rómulo Gallegos (Fondazione Centro di Studi Latinoamericani Rómulo Gallegos) che si occupa anche della parte organizzativa e burocratica. La composizione e il numero dei componenti della commissione esaminatrice sono ripetutamente mutati nel tempo, passando dai tredici membri iniziali (I edizione del 1967) agli attuali (2007) cinque, provenienti da soli tre paesi Venezuela, Spagna, Honduras.[2] Dalla II edizione del premio è invalsa la consuetudine di invitare a far parte della giuria il vincitore dell'edizione immediatamente precedente.

Possono partecipare al premio tutti gli scrittori di lingua spagnola indipendentemente dalla propria provenienza e nazionalità. Le opere presentate devono essere state pubblicate non oltre i ventiquattro mesi immediatamente precedenti l'inoltro della domanda di partecipazione. Il vincitore deve ottenere la maggioranza dei voti della commissione esaminatrice e ha diritto a riconoscimenti di vario tipo (generalmente una medaglia d'oro e/o un diploma) e a una somma di denaro variante a seconda degli anni (nell'edizione del 2007 è stata di 100.000 dollari americani). La premiazione avviene sempre il giorno 2 agosto, data della nascita dello scrittore Rómulo Gallegos, cui il premio è dedicato.

Opere premiateModifica

 
Mario Vargas Llosa, Premio Rómulo Gallegos 1967, Premio Nobel per la letteratura 2010.
 
Gabriel García Márquez, Premio Rómulo Gallegos 1972, Premio Nobel per la letteratura 1982.
Edizione Anno Romanzo Autore Paese
I 1967 La Casa Verde Mario Vargas Llosa   Perù
II 1972 Cien años de soledad Gabriel García Márquez   Colombia
III 1977 Terra Nostra Carlos Fuentes   Messico
IV 1982 Palinuro de México Fernando del Paso   Messico
V 1987 Los perros del paraíso Abel Posse   Argentina
VI 1989 La casa de las dos palmas Manuel Mejía Vallejo   Colombia
VII 1991 La visita en el tiempo Arturo Uslar Pietri   Venezuela
VIII 1993 Santo oficio de la memoria Mempo Giardinelli   Argentina
IX 1995 Mañana en la batalla piensa en mí Javier Marías   Spagna
X 1997 Mal de amores [3] Ángeles Mastretta   Messico
XI 1999 Los detectives salvajes Roberto Bolaño   Cile
XII 2001 El viaje vertical [4] Enrique Vila-Matas   Spagna
XIII 2003 El desbarrancadero Fernando Vallejo   Colombia
XIV 2005 El vano ayer [5] Isaac Rosa   Spagna
XV 2007 El tren pasa primero Elena Poniatowska   Messico
XVI 2009 El País de la canela William Ospina   Colombia
XVII 2011 Blanco nocturno[6] Ricardo Piglia   Argentina
XVIII 2013 Simone Eduardo Lalo   Porto Rico
XIX 2015 Tríptico de la infamia Pablo Montoya   Colombia
2017[7] Premio sospeso
XX 2020[8] El país del diablo Perla Suez[9]   Argentina

NoteModifica

  1. ^ Annuncio vincitore 2009 Archiviato il 28 febbraio 2017 in Internet Archive.
  2. ^ il sito di Analitica Archiviato il 19 settembre 2008 in Internet Archive.
  3. ^ Male d'amore, Milano, Feltrinelli, 1996, ISBN 88-07-01507-2.
  4. ^ Il viaggio verticale, Voland, Roma, 2006, ISBN 88-88700-66-8.
  5. ^ Il vano ieri, Milano, Gran Via, 2007, ISBN 978-88-902352-8-3.
  6. ^ Bersaglio notturno, Milano, Feltrinelli, 2011, ISBN 978-88-07-01844-2.
  7. ^ (ES) Se suspendió la entrega del premio Rómulo Gallegos por la crisis en Venezuela, su lanacion.com.ar, 2 agosto 2017. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  8. ^ (ES) Humberto Sánchez, Venezuela: el Premio Rómulo Gallegos vuelve en 2020 y anuncian 80 mil euros para el ganador, su infobae.com, 4 ottobre 2019. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  9. ^ (ES) La autora argentina Perla Suez obtuvo el Premio Rómulo Gallegos, su infobae.com, 15 novembre 2020. URL consultato il 15 novembre 2020.

Collegamenti esterniModifica