Apri il menu principale

Il premio Sonning (Sonningprisen) è un riconoscimento assegnato ogni due anni a personalità che si siano particolarmente segnalate per il loro contributo alla cultura europea.

Indice

Cenni storiciModifica

Il premio venne stabilito per volere testamentario dell'editore e scrittore danese Carl Johan Sonning (1879-1937) ed assegnato per la prima volta, in via eccezionale, nel 1950. È stato assegnato annualmente dal 1959 al 1971, quando assunse la cadenza biennale attuale. Il premio viene assegnato da una commissione con a capo il rettore dell'Università di Copenaghen che deve scegliere il vincitore in una lista di personalità segnalate dalle principali università europee. Il premio ammonta alla cifra di un milione di corone danese, circa 135 000 euro, e viene consegnato durante una cerimonia che si svolge nell'Università di Copenaghen, preferibilmente il 19 aprile, anniversario della nascita di Carl Johan Sonning. Per volere della vedova di Sonning, Léonie Rothberg Sonning (1894 - 1970), è stata invece istituita la Fondazione Léonie Sonning per la musica che, ad eccezione dell'edizione straordinaria del 1959, assegna annualmente dal 1965 il Premio musicale Léonie Sonning.

Vincitori del premio SonningModifica

Anno Vincitore Professione Nazionalità
1950 Winston Churchill scrittore e statista   Regno Unito
1956 Leonard Bernstein compositore   Stati Uniti
1959 Albert Schweitzer medico e teologo   Germania
1960 Bertrand Russell filosofo e matematico   Regno Unito
1961 Niels Bohr fisico   Danimarca
1962 Alvar Aalto architetto   Finlandia
1963 Karl Barth teologo   Svizzera
1964 Dominique Pire teologo   Belgio
1965 Richard Nikolaus di Coudenhove-Kalergi scrittore e uomo politico   Austria
1966 Laurence Olivier attore   Regno Unito
1967 Willem Visser 't Hooft teologo   Paesi Bassi
1968 Arthur Koestler scrittore   Ungheria
1969 Halldór Laxness scrittore   Islanda
1970 Max Tau scrittore   Germania
1971 Danilo Dolci sociologo   Italia
1973 Karl Popper filosofo   Austria
1975 Hannah Arendt filosofa   Germania
1977 Arne Næss filosofo   Norvegia
1979 Hermann Gmeiner filantropo   Austria
1981 Dario Fo drammaturgo   Italia
1983 Simone de Beauvoir scrittrice   Francia
1985 William Heinesen scrittore   Fær Øer
1987 Jürgen Habermas filosofo   Germania
1989 Ingmar Bergman regista   Svezia
1991 Václav Havel scrittore e statista   Rep. Ceca
1994 Krzysztof Kieślowski regista   Polonia
1996 Günter Grass scrittore   Germania
1998 Jørn Utzon architetto   Danimarca
2000 Eugenio Barba regista teatrale   Italia
2002 Mary Robinson statista   Irlanda
2004 Mona Hatoum artista   Regno Unito
2006 Ágnes Heller filosofa   Ungheria
2008 Renzo Piano architetto   Italia
2010 Hans Magnus Enzensberger scrittore   Germania
2012 Orhan Pamuk scrittore   Turchia
2014 Michael Haneke regista   Austria
2018 Lars von Trier[1] regista   Danimarca

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Sito ufficiale