Progressione del record mondiale dei 400 metri ostacoli maschili

La voce seguente illustra la progressione del record mondiale dei 400 metri ostacoli maschili di atletica leggera.

Karsten Warholm, detentore del record mondiale della specialità

Il primo record mondiale maschile venne riconosciuto dalla federazione internazionale di atletica leggera nel 1912, quando venne ratificato il primato di Charles Bacon ottenuto ai Giochi olimpici di Londra 1908. Dal 1975 la federazione internazionale ha accettato anche il cronometraggio elettronico per i record nelle distanze fino ai 400 metri e dal 1977 ha richiesto, per l'omologazione dei record, unicamente il cronometraggio elettronico al centesimo di secondo.[1]

L'ugandese John Akii-Bua, vincitore dei Giochi olimpici di Monaco di Baviera 1972 col tempo di 47"82, è stato riconosciuto come primo detentore del record mondiale con cronometraggio elettronico. Ad oggi, la World Athletics ha ratificato ufficialmente 23 record mondiali di specialità.[2]

ProgressioneModifica

Tempo Atleta Nazione Luogo Data Note
55"0 m Charles Bacon Stati Uniti d'America   Londra, Regno Unito 22 luglio 1908
54"0 m Frank Loomis Stati Uniti   Anversa, Belgio 16 agosto 1920
53"8 m Sten Pettersson   Svezia   Colombes, Francia 4 ottobre 1925
52"6 m Johnny Gibson Stati Uniti   Lincoln, Stati Uniti 2 luglio 1927 y
52"0 m Morgan Taylor Stati Uniti   Filadelfia, Stati Uniti 4 luglio 1928
Glenn Hardin Stati Uniti   Los Angeles, Stati Uniti 1º agosto 1932 [3]
51"8 m Glenn Hardin Stati Uniti   Milwaukee, Stati Uniti 30 giugno 1934
50"6 m Glenn Hardin Stati Uniti   Stoccolma, Svezia 26 luglio 1934
50"4 m Jurij Lituev   Unione Sovietica   Budapest, Ungheria 20 settembre 1953
49"5 m Glenn Davis Stati Uniti   Los Angeles, Stati Uniti 29 giugno 1956
49"2 m Glenn Davis Stati Uniti   Budapest, Ungheria 6 agosto 1958
Salvatore Morale   Italia   Belgrado, Jugoslavia 14 settembre 1962
49"1 m Rex Cawley   Stati Uniti   Los Angeles, Stati Uniti 13 settembre 1964
48"8 m Geoff Vanderstock   Stati Uniti   Echo Summit, Stati Uniti 11 settembre 1968 [4]
48"1 m David Hemery   Regno Unito   Città del Messico, Messico 15 ottobre 1968 [5]
47"8 m John Akii-Bua   Uganda   Monaco, Germania Ovest 2 settembre 1972
Cronometraggio elettronico
47"82 John Akii-Bua   Uganda   Monaco, Germania Ovest 2 settembre 1972
47"64 Edwin Moses   Stati Uniti   Montréal, Canada 25 luglio 1976
47"45 Edwin Moses   Stati Uniti   Los Angeles, Stati Uniti 11 giugno 1977
47"13 Edwin Moses   Stati Uniti   Milano, Italia 3 luglio 1980
47"02 Edwin Moses   Stati Uniti   Coblenza, Germania Ovest 31 agosto 1983
46"78 Kevin Young   Stati Uniti   Barcellona, Spagna 6 agosto 1992
46"70 Karsten Warholm   Norvegia   Oslo, Norvegia 1º luglio 2021
45"94 Karsten Warholm   Norvegia   Tokyo, Giappone 3 agosto 2021

NoteModifica

  1. ^ (EN) Statistics Handbook - Doha 2019 (PDF), su iaaf.org, 2019, p. 680. URL consultato il 23 settembre 2020.
  2. ^ (EN) World Record Progression of 400 Metres Hurdles, su worldathletics.org. URL consultato il 3 agosto 2021.
  3. ^ 51"85 con cronometraggio elettronico.
  4. ^ 48"94 con cronometraggio elettronico.
  5. ^ 48"12 con cronometraggio elettronico.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera