Apri il menu principale

Provincia di Mendoza

provincia argentina
Provincia di Mendoza
provincia
Provincia de Mendoza
Provincia di Mendoza – Stemma Provincia di Mendoza – Bandiera
Provincia di Mendoza – Veduta
Vetta dell'Aconcagua -quasi 7000 mslm-
Localizzazione
StatoArgentina Argentina
Amministrazione
CapoluogoMendoza
Territorio
Coordinate
del capoluogo
32°53′S 68°50′W / 32.883333°S 68.833333°W-32.883333; -68.833333 (Provincia di Mendoza)Coordinate: 32°53′S 68°50′W / 32.883333°S 68.833333°W-32.883333; -68.833333 (Provincia di Mendoza)
Altitudine875 m s.l.m.
Superficie148 827 km²
Abitanti1 738 929 (2010[1])
Densità11,68 ab./km²
Dipartimenti18
Altre informazioni
Fuso orarioUTC-3
ISO 3166-2AR-M
Cartografia
Provincia di Mendoza – Localizzazione
Sito istituzionale

Mendoza è una provincia dell'Argentina (148.827 km² capoluogo Mendoza). Situata nella parte occidentale del Paese, confina ad ovest con il Cile e da nord, in senso orario, con le province di San Juan, San Luis, La Pampa, Río Negro e Neuquén.

GeografiaModifica

 
Il Puente del Inca, una geoforma in forma di ponte naturale sopra il fiume Las Cuevas (Le Cave).
 
Hotel delle terme di Villavicencio.

Nella provincia si trovano le montagne più alte del mondo al di fuori dell'Asia, come l'Aconcagua e il Tupungato, parte della cordigliera delle Ande. Quasi immediatamente a est comincia la Precordigliera e subito dopo la pendenza di un pedipiano stepposo. Le zone più basse sono nel nordest, nelle Lagune di Guanache, e i suoi stagni attualmente sono quasi disseccati dalla fine del secolo XIX. Tale ambiente di Guanacache è condiviso con le province di San Luis e San Juan ed è abitato da popolazioni creole di origini miste europee e discendenti degli Huarpe.
Nel sudest sottolineano il massiccio i vulcani chiamato La Payunia, pieno di curiose geoforme, e la grossa gola del fiume Atuel.

Geografia antropicaModifica

La popolazione umana si concentra su enormi oasi di irrigazione e in valli precordiglierane, abitate quasi totalmente da gente argentina oriunda dell'Italia, Spagna e Francia e "portoghesi" provenienti dalle Azzorre, catturati dagli spagnoli (XVIII secolo) e i gauchi. Questa popolazione da molto più di un secolo ha fatto della Provincia di Mendoza una delle zone principali produttrici di vino, come la Valle di Uco (Valle de Uco.[2][3]) È così che da questa estesa provincia argentina proviene eccellente frutta, specialmente uva, ed eccellenti vini e, grazie i suoi grandi oliveti, anche olio di oliva, pomodori e noce da frutto.

StoriaModifica

I primi abitanti conosciuti furono i barbuti Huarpe nella regione del Cuyo (tali abitanti, come quasi tutti gli indigeni dell'Argentina, avevano molto bassa densità demografica), nel secolo XVI arrivarono i conquistatori spagnoli europeizzando la regione di Il Cuyo. In 1810 l'immensa maggioranza della popolazione era già gaucha e tale popolazione aderì entusiasta alla Rivoluzione di Maggio che emancipò l'Argentina; in quel tempo (1816) risaltò il primo governatore di Mendoza e di tutta l'antica Provincia di Il Cuyo: il liberatore José de San Martín che dall'Il Cuyo lanciò le suespedizioni, di successo, emancipatrici dal Cile e dal Perù.
Ai fine del secolo XIX la Provincia di Mendoza ricevette una grande immigrazione dall'Italia, dalla Spagna e dalla Francia passando allora ad essere una delle principali province dell'Argentina.

Suddivisioni amministrativeModifica

La provincia di Mendoza è suddivisa in 18 dipartimenti:

Nella provincia di Mendoza, ogni dipartimento corrisponde ad un comune, che dunque risultano essere 18. I dipartimenti/comuni sono a loro volta suddivisi in distretti (distritos), eccetto il dipartimanto di Capital che invece è suddiviso in 12 sezioni (secciones) numerate.

Galleria d'immaginiModifica

CuriositàModifica

Il videogioco Aconcagua è interamente ambientato nella regione di Mendoza, che nel gioco è uno stato indipendente chiamato Meruza.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn80008173 · WorldCat Identities (ENn80-008173