Python curtus

specie di serpente
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pitone corto
Python curtus.jpg
Python curtus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Famiglia Pythonidae
Genere Python
Specie Phyton curtus
Nomenclatura binomiale
Python curtus
Schlegel, 1872

Il pitone corto (Python curtus), è un rettile appartenente alla famiglia dei pitonidi originario del sud-est Asiatico. Sulla base delle ricerche sono state individuate tre sottospecie,[1] anche se gli autori le descrivono come specie. Deve il suo nome alla particolare robustezza del tronco: infatti è piuttosto tarchiato, testa larga a forma di cuneo e coda corta.Il pitone corto conduce una vita sedentaria, nascondendosi tra gli strati di foglie e i detriti della foresta, in attesa del passaggio delle prede; si nutre per lo più di uccelli e piccoli mammiferi sui quali si avventa con tutta la forza del suo massiccio corpo. è oviparo e la femmina può deporre fino a 30 uova.La colorazione varia dal bruno a fulvo, con macchie più chiare e più scure rispetto al colore di sfondo che variano da individuo a individuo.

Areale e habitatModifica

Questa specie è originaria del sud-est Asiatico. È diffuso in Thailandia, Malaysia, e Indonesia (Sumatra, Arcipelago di Riau, Isole Lingga, Isole Bangka, Isole Mentawai e Kalimantan). Secondo Stimson (1969) il tipo nomenclaturale del pitone corto è Sumatra. Presente nelle foreste pluviali e nelle paludi.

NoteModifica

Altri progettiModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili