Apri il menu principale

Rattus fuscipes

specie di animale della famiglia Muridae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rattus fuscipes
Rattus fuscipes2.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Rattus
Specie R.fuscipes
Nomenclatura binomiale
Rattus fuscipes
Waterhouse, 1839
Sinonimi

R.brazenori, R.glauerti, R.manicatus, R.mondraineus, R.murrayi, R.peccatus, R.f.pelori, R.ravus

Rattus fuscipes (Waterhouse, 1839) è un roditore della famiglia dei Muridi endemico dell'Australia.[1][2]

Indice

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Roditore di medie dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 100 e 205 mm, la lunghezza della coda tra 100 e 195 mm, la lunghezza del piede tra 30 e 40 mm, la lunghezza delle orecchie tra 18 e 25 mm e un peso fino a 225 g.[3]

AspettoModifica

La pelliccia è lunga. Le parti superiori sono grigio-brunastre, mentre le parti inferiori sono biancastre, con la base dei peli grigio scura. Il muso è allungato. Le zampe sono bianco-grigiastre. La coda è più corta della testa e del corpo, uniformemente bruno-nerastra e ricoperta da 12-17 anelli di scaglie per centimetro. Le femmine hanno 4 o 5 paia di mammelle. Il cariotipo è 2n=38 FN=58-60.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

È una specie terricola. Costruisce sistemi di cunicoli e tane particolarmente in aree con un denso sottobosco di arbusti e felci.

RiproduzioneModifica

Le femmine danno alla luce circa 5 piccoli alla volta più volte durante l'anno se le condizioni ambientali sono favorevoli.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa lungo le coste del Queensland, Nuovo Galles del Sud, Victoria e Australia Meridionale sud-occidentale. È inoltre presente in diverse isole costiere tra le quali l'isola dei Canguri.

Vive in savane alberate sub-alpine, boscaglie costiere, brughiere costiere, foreste di Eucalipto e foreste tropicali umide.

TassonomiaModifica

Sono state riconosciute 4 sottospecie:

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, la popolazione numerosa e la presenza in diverse aree protette, classifica R.fuscipes come specie a rischio minimo (LC).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Menkhorst, P., Lunney, D., Ellis, M., Burnett, S. & Friend, T. 2008, Rattus fuscipes, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Rattus fuscipes, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Menkhorst & Knight, 2001.

BibliografiaModifica

  • Peter Menkhorst & Frank Knight, A Field Guide to the Mammals of Australia, Oxford University Press, USA, 2001, ISBN 978-0-19-550870-3.

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi