Apri il menu principale

Renato Mola

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Renato Mola
Renato Mola.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Squadre di club1
1961-1964 Brescia 2 (0)
1964-1965 Tevere Roma 23 (1)
1965-1966 Marzotto Valdagno 30 (10)
1966 Lanerossi Vicenza 0 (0)[1]
1966-1968 Marzotto Valdagno 57 (16)
1968-1969 Piacenza 34 (16)
1969-1972 Foggia 78 (13)
1972-1973 Livorno 14 (3)
1973-1974 Legnano 35 (5)
1974-1978 Ospitaletto ? (?)
Carriera da allenatore
1980-1981600px checkered White Black.svg Adrense
1981-1982Bianco e Azzurro.svg Castrezzato M.P.B.
1984-1985600px HEX-0000FF HEX-FF0000.svg Dellese
1993-1994Bianco e Azzurro.svg Mairano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Renato Mola (Brandico, 19 luglio 1943) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

Dopo aver giocato due partite in Serie B con il Brescia, si trasferisce alla Tevere Roma, in prestito per assolvere gli obblighi di leva[2]: qui in 23 presenze riesce a segnare un solo gol.

Riscattato dai romani, viene ceduto al Marzotto Valdagno[2], dove rimane per tre anni, dal 1965 al 1968, in Serie C; nell'estate 1966 viene provato dal Lanerossi Vicenza in vista di un eventuale acquisto, e con i berici disputa le partite della Coppa Rappan[3][4], realizzando anche un gol sul campo dell'Eintracht Francoforte[5]. Nel 1968 passa al Piacenza, dove è tra i principali fautori della promozione in Serie B, realizzando 16 reti[6].

Nel 1969 viene acquistato dal Foggia in Serie B, realizzando 8 gol in 33 partite, e viene promosso in Serie A[7].

Con il Foggia esordisce in massima serie il 15 novembre 1970 in Foggia-Catania (1-0)[8], realizzando, tra l'altro, il suo primo ed unico gol in massima serie[9]. In tutto in quel campionato, Mola gioca 14 partite[9]. Nonostante la retrocessione del Foggia, nella stagione successiva continua a giocare nelle file dei rossoneri, segnando 4 gol in 21 presenze[10].

La stagione successiva la trascorre al Livorno, in Serie C, dove non viene molto impiegato, segnando tuttavia 3 gol[11]. Dopo aver disputato la stagione 1973-1974 al Legnano in Serie C (5 reti in 35 partite), conclude la carriera nell'Ospitalettese, tra i dilettanti[12].

In seguito intraprende la carriera di allenatore, guidando varie squadre dilettantistiche del bresciano[12].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Piacenza: 1968-1969

Competizioni regionaliModifica

Ospitaletto: 1975-1976

NoteModifica

  1. ^ In prova, disputa le gare della Coppa Piano Karl Rappan.
  2. ^ a b Il biancorosso Mola ha firmato il contratto, Libertà, 4 luglio 1968, pag.7
  3. ^ Il Lanerossi rinuncia a Del Sol, Il Corriere dello Sport, 21 giugno 1966, pag.6
  4. ^ Il Vicenza a Rotterdam per superare l'Eintracht, Il Corriere dello Sport, 24 giugno 1966, pag.5
  5. ^ (DE) Eintracht Frankfurt-Lanerossi Vicenza 1-5 Eintracht-archiv.de
  6. ^ Stagione 1968-1969 Storiapiacenza1919.it
  7. ^ Autunno, p. 421.
  8. ^ Autunno, p. 435.
  9. ^ a b Autunno, p. 433.
  10. ^ Autunno, p. 445.
  11. ^ Profilo su Uslivorno.it
  12. ^ a b Annuario degli allenatori di calcio, Fondazione Museo del Calcio, febbraio 1998, pag.480

BibliografiaModifica

  • Pino Autunno, Foggia, una squadra, una città, Utopia Edizioni, 2010.

Collegamenti esterniModifica