Apri il menu principale

Resia (Curon Venosta)

frazione del comune italiano di Curon Venosta
Resia
frazione
Resia/Reschen am See
Resia – Veduta
Il campanile della chiesa di Resia
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
ProvinciaSuedtirol CoA.svg Bolzano
ComuneCuron Venosta-Stemma.svg Curon Venosta
Territorio
Coordinate46°49′46.99″N 10°31′00.01″E / 46.82972°N 10.51667°E46.82972; 10.51667 (Resia)Coordinate: 46°49′46.99″N 10°31′00.01″E / 46.82972°N 10.51667°E46.82972; 10.51667 (Resia)
Altitudine1 500 m s.l.m.
Abitanti900
Altre informazioni
Cod. postale39020
Prefisso0473
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantidi Resia / Reschener
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Resia
Resia

Resia (Reschen am See in tedesco; Resch in romancio[1]) è una frazione del comune italiano di Curon Venosta (BZ). È l'ultima località della val Venosta prima dell'ingresso in Austria.

Indice

DescrizioneModifica

Poiché Resia dà il nome al lago e al passo omonimi, spesso l'intero comune viene erroneamente indicato come "Resia". In realtà il comune di Resia è esistito fino al 1928, quando, assieme ai comuni di Vallelunga e San Valentino alla Muta, fu accorpato a quello di Curon, nel nuovo comune di Curon Venosta.

La località si trova sulla riva nord del lago di Resia, un lago artificiale creato nel 1950 dall'unione di due laghi naturali preesistenti, il lago di Resia ed il lago di Mezzo. Questo comportò la sommersione dell'intero abitato di Curon Venosta e di parte di Resia (che furono ricostruiti più a monte).

Il centro ha una forte vocazione turistica sia invernale, legata in particolare allo sci (tra la località ed il passo si trova il comprensorio sciistico di Belpiano (Schöneben)[2], ed altri due comprensori, Malga San Valentino[3] e Maseben[4], si trovano nel territorio del comune; sul versante austriaco di passo Resia si trova un ulteriore complesso sciistico, quello di Nauders, e tutti e quattro sono riuniti sotto il nome di Skiparadies Reschenpass[5]) ed allo snowkiting[6] sulla superficie ghiacciata del lago, che estivo.

Sopravvive anche un'economia agricola legata soprattutto all'allevamento di bovini da latte.

Per quanto riguarda l'artigianato, importante e rinomata è la produzione di mobili in legno.[7]

NoteModifica

  1. ^ Carlo Tagliavini, Teresa Cappello, Dizionario degli Etnici e dei Toponimi Italiani, Bologna, Pàtron, 1981.
  2. ^ Belpiano, su schoeneben.it. URL consultato il 20-03-2009 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2008).
  3. ^ Malga S. Valentino, su haideralm.it. URL consultato il 20-03-2009 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2008).
  4. ^ L'area sciistica Maseben, su haideralm.it. URL consultato il 20-03-2009 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2008).
  5. ^ (DE) Reschenpass Skiparadies, su ski.intermaps.com. URL consultato il 20-03-2009 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2015).
  6. ^ Snowkite protagonista sul lago ghiacciato [collegamento interrotto], su surftribe.it, 11-02-2009. URL consultato il 20-03-2009.
  7. ^ Atlante cartografico dell'artigianato, vol. 1, Roma, A.C.I., 1985, p. 15.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN123322894 · GND (DE4512979-4 · WorldCat Identities (EN123322894