Apri il menu principale

EtimologiaModifica

Il nome scientifico del genere, Rhodacanthis, deriva dalla parola greca ῥοδον (rhodon, "rosa") cui si somma ακανθις (akanthis, indicante gli organetti), in riferimento alla livrea di questi uccelli.

DescrizioneModifica

Si tratta di uccelletti di dimensioni medio-piccole (19–23 cm), dal becco grosso e massiccio ma allo stesso tempo allungato e incurvato in punta: mentre i maschi esibivano livrea vivacemente colorata (rossa nel fringuello della koa maggiore, gialla nel fringuello della koa minore), le femmine erano perlopiù marroncine, con sfumature colorate su petto e dorso.

Distribuzione e habitatModifica

Tutte le specie erano endemiche delle Hawaii, con le due specie estintesi più di recente che vivevano sull'isola di Hawaii vera e propria, mentre le due specie estintesi in tempi più remoti abitavano Kauai, Oahu e Maui[2].

Come intuibile dal nome comune, l'habitat dei fringuelli della koa era costituito dalle foreste a prevalenza di Acacia koa e Acacia koaia. Le due specie subfossili, invece, sembravano prediligere ambienti a quote più basse e meno strettamente legati alla copertura arborea, specialmente R. litotes[2]

BiologiaModifica

Questi uccelli vivevano in gruppetti familiari e la loro vita gravitava in larga parte attorno ai grandi alberi di koa e soprattutto di koaiʻa, dei cui frutti e semi si nutrivano e dove costruivano il nido, in maniera simile al legame osservabile fra il palila e il māmane: probabilmente a causa della loro dieta, questi uccelli emettevano un odore particolare, che ne caratterizzava anche le carni.

EstinzioneModifica

Due specie di fringuelli della koa sono state scoperte e classificate solo di recente, e sono note unicamente sotto forma di subfossili[2]: le restanti due, invece, si sono estinte alla fine del XIX secolo, immediatamente dopo la loro descrizione scientifica, principalmente a causa della distruzione delle foreste native per far spazio a pascoli e allevamenti[3].

TassonomiaModifica

Il genere comprende unicamente specie estinte: di queste, due si sono estinte in tempi recenti, mentre altre due sembrano essere scomparse ben prima dell'arrivo degli europei sulle isole, probabilmente a seguito della colonizzazione polinesiana delle Hawaii.

Le specie ascritte al genere sono le seguenti[1]:

Nell'ambito della tribù dei Drepanidini, il genere Rhodacanthis, forma un clade con Chloridops - Loxioides[4], nonché col genere (anch'esso estinto) Xestospiza[2].

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae, International Ornithologists’ Union, 2019, IOC World Bird Names (ver 9.2). URL consultato il 23 aprile 2016.
  2. ^ a b c d James, H. F. & Olson, S. L., The diversity and biogeography of koa-finches (Drepanidini: Rhodacanthis), with descriptions of two new species (PDF), in Zoological Journal of the Linnean Society (Linnean Society of London), vol. 144, nº 4, 2005, p. 527–541, DOI:10.1111/j.1096-3642.2005.00173.x.
  3. ^ James, H. F. & Prince, J. P., Integration of palaeontological, historical, and geographical data on the extinction of koa-finches, in Diversity & Distributions, vol. 14, nº 3, 2008, p. 441–451, DOI:10.1111/j.1472-4642.2007.00442.x.
  4. ^ (EN) Fringillidae: Finches, Euphonias, su TiF Checklist. URL consultato il 23 aprile 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli