Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il rifugio omonimo cuneese, vedi Rifugio Genova-Figari.
Rifugio Genova
Franz-Schlüter-Hütte
Rifugiogenova.jpg
Il rifugio Genova
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine2 306 m s.l.m.
Localitàpasso Poma, comune di Funes (BZ)
Catenagruppo delle Odle, Dolomiti
Coordinate46°38′07.16″N 11°48′17.7″E / 46.635323°N 11.804917°E46.635323; 11.804917Coordinate: 46°38′07.16″N 11°48′17.7″E / 46.635323°N 11.804917°E46.635323; 11.804917
Dati generali
Inaugurazione4 agosto 1898
ProprietàCAI sez. di Bressanone
GestioneFam. Messner (Günther Messner fino alla stagione 2007)
Periodo di aperturaluglio - settembre
Capienza30 (4 in inverno) posti letto
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Genova al passo Poma (in tedesco Franz-Schlüter-Hütte) è un rifugio CAI che si trova a 2.306 m, presso il passo Poma (2.340 m), al confine tra la val di Funes e la val Badia, all'interno del parco naturale Puez-Odle nella provincia autonoma di Bolzano.

Indice

StoriaModifica

Il rifugio nacque da un'idea di Johann Santner di costruire un rifugio alpino presso il passo Poma (Kreuzkofeljoch). La realizzazione di quest'idea avvenne nel 1896, quando un ricco commerciante di Dresda, Franz Schlüter, rimase affascinato dalla bellezza del gruppo delle Odle.

L'incarico di costruire il rifugio fu dato a Richard Neisse, che con l'aiuto dell'Alpenverein di Bressanone, riuscirono a inaugurare il 4 agosto 1898 il rifugio, che subito fu donato da Schlüter alla sezione dell'Alpenverein di Dresda.

Il rifugio subì un radicale restauro nel 1908, assumendo le odierne dimensioni, dotandolo anche di acqua corrente e elettricità.

In seguito alla prima guerra mondiale il rifugio passò nelle mani del Demanio Militare, che lo passò a sua volta al CAI della sezione di Genova. Finita anche la seconda guerra mondiale il rifugio passò alla sezione di Bressanone, che ha provveduto negli anni a migliorarne la struttura ed efficienza[1].

AccessiModifica

È possibile raggiungere il rifugio Genova partendo:

  • da Malga Zannes/Zanseralm Val di Funes (1680 m), in 2 ore
  • da S. Maddalena Val di Funes (1290 m), in 3 ore
  • da Longiarù (1.400 m), in 2,5 ore
  • da Antermoia (1.515 m), in 2,5 ore
  • da Plancios (1.700 m), attraverso la Forcella del Putia, in 3,5 ore
  • dal rifugio Malga Brogles in 3 ore
  • dal rifugio Puez attraverso la forcella Forces de Sielles (2.505 m) e la forcella della Roa (2.617 m), in 3,5 ore
  • dal rifugio Plose, attraverso la forcella della Putia (2.357 m), in 4 ore

AscensioniModifica

Dal rifugio Genova è possibile salire sulle cime del:

TraversateModifica

 
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

Dal rifugio Genova è possibile raggiungere:

  • il rifugio Malga Brogles, in 2,5 ore
  • il rifugio Puez (2.475 m), attraverso la forcella della Roa (2.617 m) e la forcella de Sielles (2.505 m), in 4,5 ore
  • il rifugio Firenze (2.037 m), attraverso la forcella della Roa (2.617 m), in 3 ore
  • il rifugio Plose (2.446 m), attraverso la forcella del Putia (2.357 m) in 4,5 ore
  • il passo delle Erbe (2.002 m), attraverso la forcella del Putia (2.357 m) in 2 ore

NoteModifica

  1. ^ "Montagne senza confini" di Fausto Ruggera - Ed. CAI Bressanone

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4584357-0