Apri il menu principale

Rocco Familiari

regista teatrale, drammaturgo e saggista italiano

BiografiaModifica

Ottenne la maturità classica a sedici anni e la laurea in Giurisprudenza a venti. Ha occupato diversi ruoli di manager pubblico dal 1961 al 2003 come Dirigente Generale dell'INPS, Presidente IPSEMA, Presidente INPDAP, Presidente dell'Associazione Europea degli Enti Previdenziali ed è Consigliere di Amministrazione e Presidente dell'Organismo di Vigilanza della BCC Roma. Ha scritto numerosi lavori di teoria giuridica e in materia previdenziale. Ha ricoperto numerosi incarichi anche in campo culturale: Direttore artistico del Teatro Struttura di Messina, Fondatore e Direttore artistico del Festival Internazionale del Teatro di Taormina, Consigliere di Amministrazione dell'Ente Teatrale Italiano, dell'Istituto del Dramma Italiano, dell'Istituto Nazionale del Dramma Antico, Presidente del Comitato Regionale RAI della Sicilia. Nel giugno del 2005 il Presidente della Repubblica gli ha conferito il Diploma di Benemerito della Cultura e dell'Arte per l'impegno nella promozione e valorizzazione della cultura teatrale italiana. Nel 2016 il Festival Internazionale Teatro Romano di Volterra gli ha assegnato il Premio “Tommaso Fedra Inghirami” Ombra della Sera alla carriera. Nello stesso anno, è stato uno dei vincitori del Premio Pianeta Azzurro " I Protagonisti ", nella sezione Teatro, presso il Centro Internazionale di Scultura Contemporanea "Pianeta Azzurro " di Fregene.

Opere principaliModifica

TeatroModifica

  • Ritratto di spalle, monodramma, Scheiwiller (All'insegna del pesce d'oro)
  • Don Giovanni e il suo servo, dramma in due atti, Casa Usher, 1982, (Premio IDI per la drammaturgia), messo in scena da Aldo Trionfo nel 1982, con Andrea Giordana e da A. Zucchi nel 1998 con Corrado Pani.
  • Herodias e Salome, dramma in due atti, in Ridotto, n. 3/4, 1988, messo in scena da Giancarlo Nanni nel 1991 con Manuela Kustermann e da Krzysztof Zanussi nel 2000 con Paola e Selvaggia Quattrini.
  • Il presidente, dramma in due atti, prefazione di Krzysztof Zanussi, Shakespeare and Company, 1992; tradotto in polacco da Anna Wasilewska e pubblicato in Dialog, n.1, 1994, con una postfazione di K. Zanussi; tradotto in lingua ceca e pubblicato da Dilia, 1995, messo in scena nel 1992 da Krzysztof Zanussi con Raf Vallone.
  • La prova d'amore e altri testi, Introduzione di Ugo Ronfani, Shakespeare and Company, 1993
  • Orfeo e Euridice, dramma in due tempi (in prosa e in versi), con 19 pastelli di Giosetta Fioroni, edizione bilingue (italiano e inglese), Franco Maria Ricci, 2000, messo in scena da A. Zucchi nel 2000
  • Agata, dramma in due atti, in Sipario, n. 647/648, luglio 2003, messo in scena dallo Stabile di Messina, regia di W. Manfrè con Vanessa Gravina; dallo stesso ha tratto la sceneggiatura del film Il sole nero, diretto da Krzysztof Zanussi nel 2005, con Valeria Golino e Kaspar Capparoni.
  • L'altra metà, commedia in due atti, in Primafila, n. 93, marzo 2003, messo in scena dal Teatro Stabile di Catania, con Amanda Sandrelli, regia di Maccarinelli.
  • L'odore, dramma in due atti, in Sipario, n. 647/648, luglio 2003; dato nel 2003 al Festival dei Due Mondi di Spoleto, regia di A. Zucchi con Enrico Lo Verso.
  • Amleto in prova, dato al Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 2004, regia di Mario Missiroli.
  • Tutte le opere teatrali e i saggi sono raccolti nel volume Teatro, edito da Gangemi nel 2008 (con Prefazione di Krzysztof Zanussi e Introduzione critica di Dario Tomasello, in appendice due scritti di Aldo Trionfo).

Romanzi e SaggiModifica

  • L'odore, romanzo, Marsilio, 2006 (“Prix du Premier Roman”, Chambery; Premio “Padula”, Acri)
  • Il sole nero, romanzo, Marsilio, 2007 (Premio “Siderno”)
  • Il ragazzo che lanciava messaggi nella bottiglia, racconti, 2011, Marsilio, (Premio “Joyce Lussu”)
  • Il nodo di Tyrone, romanzo, Marsilio, 2014
  • Karol Wojtyla, un drammaturgo papa, Shakespeare and Company, 1995, Premio per la saggistica, nello stesso anno, della Presidenza del Consiglio, tradotto in polacco e pubblicato su DIALOG, n. 6, 1997
  • Il teatro italiano oggi: si può parlare di crisi?, in Libro dell'anno Treccani 2004
  • Fragile bellezza, la pittura sottovetro dal XVI al XIX secolo, in FMR ART'E' (NERA), n. 8, settembre 2005
  • Magia nera, la grafica espressionista tedesca, in FMR ART'E' (BIANCA), n. 3, 2008
  • Il cardinale, le prefiche, il "codice" e l'"Horcynus" (saggio su D'Arrigo, Pugliatti e Biazzo), in “l'illuminista”, n. 25/26, gennaio-agosto 2009
  • L'educazione sentimentale di un libertino (su Brancati), in “l'illuminista”, n. 28/29, 2010
  • Il secolo espressionista nelle arti figurative, in L'illuminista, nn. 37/38/39, dicembre 2013
  • Il teatro nel "secolo espressionista", in Teatro contemporaneo e cinema, n. 17 febbraio 2014
  • Il Teatro a Messina e Taormina negli anni ’70, Rocco Familiari - Gigi Giacobbe, Messina 2016
  • Per interposta persona, romanzo, Marsilio, 2017
  • Donna Brigantia e altre storie, racconti, Marsilio, 2019

TraduzioniModifica

  • I Tessitori, di G. Hauptmann (messa in scena, con la regia dello stesso Familiari, al Teatro Struttura di Messina nel 1973)
  • La storia del vecchio vedovo nell'anno 1630, di P. Handke (in "Giovane Critica", rivista fondata e diretta da Giampiero Mughini, 1974)
  • Su B. Brecht, di H. Bunge (in "Giovane Critica", 1975)
  • Vinzenz e l'amica di uomini importanti, di R. Musil (per la compagnia Nanni-Kustermann, 1990)
  • Drammi, di Rosvita (S. Miniato, 1997)
  • Criside, di Enea Silvio Piccolomini (S. Miniato, 1998)
  • Orfeo. Euridice. Ermes, di R. M. Rilke (Roma, 2001)
  • Il diavolo in corpo, di R. Radiguet (Marsilio, 2010, Fabbri, 2013)
  • Pentesilea, di H. v. Kleist (in "Teatro contemporaneo e cinema", n.8/9 gennaio-maggio 2011)
  • Wozzeck, G. Büchner (in "Teatro contemporaneo e cinema", 2017)

BibliografiaModifica

  • Giovanni Antonucci, Storia del teatro italiano contemporaneo (pagg. 228-229), Studium, 2012
  • Zina Crocè, ErosThanatos nella drammaturgia di Rocco Familiari, Qualecultura, 2013
  • Lorella Gardin, La bellezza, l'amore, la morte nel teatro di Rocco Familiari, tesi di laurea in “Scienze della Formazione”, discussa il 15.12.2010 (voto: 110 e lode), Università di Roma Tre, Cattedra di Storia del teatro, prof. Gianfranco Bartalotta
  • Erich Kusch, Rocco Familiari und die Liebe zur deutschen Kultur, in Handelsblatt, 6 aprile 1999
  • Walter Pedullà, Il contadino ribelle nella narrativa calabrese del '900, in Il caffè illustrato, n. 59/60, marzo-giugno 2011, pagg. 65, 76
  • Ugo Ronfani, Rocco Familiari e le sue commedie, in Hystrio, n. 3, 1994
Controllo di autoritàVIAF (EN93612821 · ISNI (EN0000 0001 2030 8270 · LCCN (ENn78078471 · GND (DE137583192 · BNF (FRcb15933218c (data) · WorldCat Identities (ENn78-078471