Apri il menu principale

Ronzone

comune italiano
Ronzone
comune
Ronzone – Stemma
Ronzone – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrentino CoA.svg Trento
Amministrazione
SindacoStefano Endrizzi (lista civica) dal 9-5-2005
Territorio
Coordinate46°25′N 11°09′E / 46.416667°N 11.15°E46.416667; 11.15 (Ronzone)Coordinate: 46°25′N 11°09′E / 46.416667°N 11.15°E46.416667; 11.15 (Ronzone)
Altitudine1 085 m s.l.m.
Superficie5,3 km²
Abitanti423[1] (30-4-2019)
Densità79,81 ab./km²
Comuni confinantiAppiano sulla Strada del Vino (BZ), Fondo, Malosco, Ruffré-Mendola, Sarnonico
Altre informazioni
Cod. postale38010
Prefisso0463
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT022159
Cod. catastaleH552
TargaTN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantironzonesi
PatronoImmacolata Concezione
Giorno festivo8 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ronzone
Ronzone
Sito istituzionale

Ronzone (Renzón[2] in noneso) è un comune italiano di 423 abitanti della provincia di Trento. Nel 1928 fu incorporato nel comune di Cavareno, per tornare ad essere autonomo nel 1952. Le origini non sono accertate; il paese, a causa di un incendio scoppiato verso la fine dell'Ottocento, è stato in seguito ricostruito. A Ronzone nel 1976 è stata creata la prima carta da orientamento d'Italia e qui si sono disputati i primi campionati italiani di orientamento.

StoriaModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[3]

 

Infrastrutture e trasportiModifica

Fra il 1909 e il 1934 era presente una fermata denominata Belvedere lungo la Tranvia Dermulo-Fondo-Mendola.

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
9 maggio 2005 16 maggio 2010 Stefano Endrizzi Lista civica Sindaco
17 maggio 2010 10 maggio 2015 Stefano Endrizzi Lista civica Sindaco
11 maggio 2015 in carica Stefano Endrizzi Lista civica Sindaco

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 aprile 2019.
  2. ^ Enrico Quaresima, Vocabolario anaunico e solandro, Firenze, Leo S. Olschki, 1991 [1964], p. XXIV, ISBN 88-222-0754-8.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trentino-Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Trentino-Alto Adige