Apri il menu principale

Rosolo Vailati

allenatore di calcio e calciatore italiano
Rosolo Vailati
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Giovanili
1972-1974 Varese
Squadre di club1
1974-1975 Milanese 1920 29 (0)
1975-1976 Pro Patria 11 (1)
1976-1977 Messina 38 (0)
1977-1980 Varese 97 (10)
1980-1982 Palermo 77 (3)
1982 Avellino 18 (0)
1983-1985 Triestina 27 (0)
1985-1987 Varese 44 (0)
1988-1991 Template:U.S. Gradese 85 (6)
Carriera da allenatore
???? non conosciuta Gradese
???? Itala San Marco Juniores Nazionali
???? Muggia
???? non conosciuta Medea Allievi Regionali
2004-2005 non conosciuta Mossa
20?? Ponziana
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 dicembre 2013

Rosolo Vailati (Vaiano Cremasco, 29 aprile 1955) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nel Varese, con la squadra promossa in Serie A Vailati viene mandato in prestito alla Milanese, disputando a vent'anni la Serie D 1974-1975, collezionando 28 presenze.

Nella stagione successiva gioca in Serie C con la Pro Patria, con cui segna il suo primo gol da professionista nella partita contro il Venezia.

Nella stagione successiva arriva in Sicilia, giocando con la maglia del Messina tutte le 38 partite di campionato.

Tornato al Verese, nel 1977, resta in Lombardia per tre stagioni, sotto la guida di Eugenio Fascetti. Con i biancorossi ottiene la promozione in Serie B.

Nel 1980 passa quindi al Palermo, allenato da Fernando Veneranda, ed in due stagioni colleziona 77 presenze e 3 reti in Serie B.

Nell'ottobre del 1982 passa all'Avellino in Serie A, voluto fortemente dall'allenatore Veneranda che lo ebbe a Palermo. In massima serie collezione 18 presenze, esordendo nella partita contro la Juventus.

Dal 1983 al 1985 gioca nella Triestina, disputando 27 partite nella prima annata e nessuna nella seconda.

Chiude la carriera nella squadra di origine, il Varese, nel frattempo retrocesso in Serie C, e poi disputa qualche annata tra i dilettanti.

AllenatoreModifica

Appese le scarpette al chiodo, diviene allenatore, iniziando ad allenare per due anni la Gradese, quindi diviene il mister dei Juniores Nazionali dell'Itala San Marco.

Successivamente ha allenato il Medea, gli Allievi Regionali del Muggia, il Mossa[1] e il Ponziana.

Vita privataModifica

Dopo il ritiro ha vissuto a Trieste con la moglie Edda e la figlia Carlotta.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Varese: 1979-1980

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica