Rudolf Burkert

sciatore nordico cecoslovacco
Rudolf Burkert
Rudolf Burkert 1928.jpg
Nazionalità Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Sci nordico Nordic combined pictogram.svg
Specialità Combinata nordica, salto con gli sci
Ritirato 1934
Palmarès
Olimpiadi 0 0 1
Mondiali 1 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Rudolf Burkert (Polubný, 31 ottobre 19047 giugno 1985) è stato uno sciatore nordico cecoslovacco naturalizzato tedesco attivo sia nel salto con gli sci, sia nella combinata nordica.

Nelle liste FIS è registrato, erroneamente, come Rudolf Purkert.

BiografiaModifica

Cecoslovacco di etnia tedesca, Burkert ottenne il primo risultato internazionale di rilievo ai Mondiali del 1927 disputati a Cortina d'Ampezzo (Italia), ai quali vinse la medaglia d'oro nella combinata nordica anche grazie all'assenza degli atleti finlandesi e norvegesi, all'epoca dominatori della specialità[1].

L'anno seguente, ai II Giochi olimpici invernali di Sankt Moritz 1928 (Svizzera), si classificò 12° nella combinata nordica e vinse la medaglia di bronzo nel salto con gli sci con il punteggio di 17,937, dietro ai norvegesi Alf Andersen e Sigmund Ruud. Fu il primo cecoslovacco a vincere una medaglia ai Giochi olimpici invernali[1]. Burkert colse il suo ultimo successo ai Mondiali del 1933 disputati a Innsbruck (Austria), ai quali vinse la medaglia d'argento nel salto con gli sci: meglio di lui fece soltanto lo svizzero Marcel Raymond. Per via di un infortunio occorsogli al piede l'anno seguente dovette ritirarsi dalle competizioni sportive[1].

Durante la Seconda guerra mondiale fu considerato cittadino tedesco, ma venne esonerato dal prestare servizio militare proprio a causa della menomazione alla gamba. Al termine del conflitto fu espulso dalla Cecoslovacchia e nel 1968 riparò definitivamente in Germania, dove risiedette fino alla morte[1] avvenuta nel 1985[senza fonte].

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

  • 1 medaglia, valida anche a fini iridati:

MondialiModifica

  • 2 medaglie, oltre a quelle conquistate in sede olimpica e valide anche a fini iridati:

NoteModifica

  1. ^ a b c d Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 23 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2012).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN171504529 · ISNI (EN0000 0001 2055 0454 · WorldCat Identities (ENviaf-171504529