Rudolf Vrba

scrittore, docente e medico slovacco

Rudolf Vrba (Topoľčany, 11 settembre 1924Vancouver, 27 marzo 2006) è stato uno scrittore, docente e medico slovacco naturalizzato britannico e canadese.

Noto per essere fuggito dal campo di concentramento di Auschwitz durante la seconda guerra mondiale, nell'aprile del 1944, al culmine della Shoah, e per aver fornito informazioni dettagliate sull'olocausto grazie al saggio redatto da lui stesso e da Weiszler I protocolli di Auschwitz.

BiografiaModifica

I primi anni e l'arrestoModifica

Vrba nacque come Walter Rosenberg a Topoľčany, da Elias e Helena Rosemberg, il padre era titolare di una segheria nei pressi di Jaklovce, vicino a Margecany. Il nome "Rudolf Vrba" gli verrà assegnato dal Consiglio ebraico slovacco nell'aprile del 1944, poco dopo la sua fuga.

A causa delle origini ebraiche nel 1939 non fu ammesso al liceo locale (già da allora, infatti, erano entrate in vigore le leggi razziali di Norimberga), decise quindi di andare a lavorare nella segheria del padre.

Nel 1942 molti ebrei emigrarono in Polonia per motivi di lavoro. Vrba, allora diciottenne, decise di arruolarsi nell'esercito cecoslovacco in Inghilterra. Raggiunto il confine ungherese, venne respinto dalle guardie e restituito alle autorità slovacche, che a sua volta lo mandarono al campo di smistamento Nováky, un campo di detenzione per gli ebrei in attesa di espulsione. Riuscì a fuggire per breve tempo, ma fu catturato e in seguito deportato al campo di sterminio di Auschwitz.

Documento storico di Rudolf VrbaModifica

  • I protocolli di Auschwitz. Aprile 1944: il primo documento della Shoah, Bur Rizzoli, 2008.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN24623213 · ISNI (EN0000 0003 6854 7865 · LCCN (ENn88259887 · GND (DE119505584 · BNF (FRcb12064033m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n88259887
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie