Ruggero libera Angelica

dipinto di Jean Auguste Dominique Ingres
Ruggero libera Angelica
Jean Auguste Dominique Ingres - Roger Delivering Angelica.jpg
AutoreJean-Auguste-Dominique Ingres
Data1819
Tecnicaolio su tela
Dimensioni147×190 cm
UbicazioneLouvre, Parigi

Ruggero libera Angelica è un dipinto di Jean-Auguste-Dominique Ingres, realizzato nel 1819 con la tecnica della pittura a olio.

Storia e descrizioneModifica

Viene qui illustrato uno degli episodi salienti dell' Orlando furioso di Ludovico Ariosto: Angelica, la principale figura femminile del poema, sta per essere divorata da un mostro marino, l'Orca di Ebuda, cui è stata offerta in pasto dagli abitanti dell'isola, ma l'intervento provvidenziale dell'eroe Ruggero, che cavalca l'Ippogrifo, le permetterà di sopravvivere. Vi sono molte analogie con un mito classico, quello della liberazione di Andromeda da parte di Perseo, ma mentre il semidio figlio di Zeus si unirà in matrimonio con la donna da lui salvata, nel capolavoro ariostesco Ruggero non sposa Angelica bensì Bradamante.

L'opera venne esposta per la prima volta pubblicamente insieme a un altro celebre quadro del pittore, La grande odalisca: essa suscitò reazioni negative nei critici del tempo per la resa del nudo integrale. Ne fu invece entusiasta il re Luigi XVIII, che l'acquistò per esporla nel suo castello di Versailles.

Ruggero libera Angelica è conservato al Louvre. Ne esistono otto versioni di cui questa è la prima: un'altra è nella National Gallery di Londra, dopo aver fatto parte della collezione privata di Edgar Degas, mentre un ovale con la sola figura di Angelica si trova nel Museo di San Paolo del Brasile. Vengono queste considerate opere preparatorie[1]

NoteModifica

  1. ^ Ruggero libera Angelica, frammentiarte.it. URL consultato il 29 giugno 2019..

BibliografiaModifica

  • Marco Fabio Apolloni, Ingres, in Art dossier, Giunti Editore, 1994, ISBN 9788809761827.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb136042751 (data)
  Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte