Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nata a Merano nel 1963 (Alto Adige), ha studiato a Innsbruck e a Vienna germanistica, letteratura e Scienze politiche. Dal 1988 al 1992 è stata lettrice all'Università Ca' Foscari Venezia. Dal 2000 è docente di lettere, vive a Vienna. Insieme con Renate Mumelter ha raccolto l'eredità letteraria della scrittrice meranese Anita Pichler, curandone anche la raccolta critica delle opere Es wird nie mehr Vogelbeersommer sein... In memoriam Anita Pichler (1948–1997).

Premi e BorseModifica

  • 1994 Premio Letterario di Klagenfurt
  • 1998 Premio Nazionale Reinhard Priessnitz
  • 2000 Premio Nazionale austriaco per l'incremento della letteratura
  • 2001 Premio Letterario di Innsbruck
  • 2004-2005 Borsa di studio Elias Canetti della città di Vienna
  • 2019 Premio letterario della città di Vienna[1]

Libri di Sabine GruberModifica

  • Aushäusige. Romanzo. Klagenfurt: Wieser 1996.
    • versione tascabile: Aushäusige. Romanzo. Monaco: dtv 1999.
  • Fang oder Schweigen. Gedichte. Klagenfurt: Wieser 2002.
  • Die Zumutung. Romanzo. Monaco: C.H. Beck 2003.
    • versione tascabile: Die Zumutung. Romanzo. Monaco: dtv 2007.
  • Über Nacht. Romanzo. Monaco: C.H. Beck 2007.
    • traduzione italiana: Vita in anagramma. Romanzo. Roma: Gaffi 2010.
  • Stillbach oder Die Sehnsucht. Romanzo Monaco: C.H. Beck 2011.[2]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85430275 · ISNI (EN0000 0001 1075 0014 · LCCN (ENn97041614 · GND (DE121340775 · BNF (FRcb145054795 (data) · WorldCat Identities (ENn97-041614